Commenta

Vi portiamo nel tempio Sikh di Pessina E’ il più grande d’Europa e verrà inaugurato a settembre

http://www.youtube.com/watch?v=F3mRAjy4kog

E’ un immensa struttura in mezzo al niente. Nell’unica area che – in dieci anni – hanno trovato da edificare. Il nome per esteso lo scrive Singh Nishan su un blocchetto: «Gurdwara Sri Guru Kaldidhar Sahib». E’ il tempio Sikh più grande d’Europa, nel bel mezzo della campagna cremonese, alle porte di Torre de Picenardi, ma ancora nel comune di Pessina. «Dopo dieci anni di ricerche – racconta Giorgio Mantovani, progettista e direttore dei lavori -, quattro comuni (Isola, Torre, Pessina e Ca d’Andrea) hanno acconsentito alla realizzazione di questa struttura che non è solo un luogo di culto, ma un vero e proprio centro culturale». Ogni domenica, infatti, si ritrovano in 500 persone per mangiare insieme («tutto vegetariano e senza alcol», ci tiene a precisare il presidente Singh Jatinder). Anche chi non è Sikh può entrare al tempio e consumare il pasto gratuitamente. «In ogni tempio Sikh – spiega Singh Jatinder – c’è questa tradizione domenicale. In India, in tutto il mondo e anche qui». Loro hanno barba e turbante e si chiamano tutti Singh («è il cognome che abbiamo per la nostra religione»). Sono a Cremona e dintorni da quindici o venti anni. I loro figli spesso sono nati qui, parlano bene l’italiano e leggono lentamente l’indiano («non devono perdere la lingua d’origine»). Gli uomini lavorano tutti nelle stalle della Bassa. «Abbiamo aumentato il nostro carico di lavoro per pagare il tempio – dice il presidente -. Ci siamo autotassati per poter avere la sovvenzione dall’istituto di credito». Il tempio, infatti, è finanziato interamente dalla comunità Sikh, realizzato dall’impresa edile La Solidarietà di Gussola, progettato e diretto da Giorgio Mantovani. 2.352 metri quadrati su due piani, delimitato da quattro torri. Una sala ristoro, i bagni, la cucina al piano terra. La sala di culto al primo piano con uno spazio ad hoc per il Libro Sacro, testo che contiene storia e principi di questa religione monoteista. I Sikh vorrebbero inaugurare il tempio il 21 agosto («verrà una persona importante della nostra religione», assicurano), ma è facile che la struttura non sia pronta prima dell’inizio di settembre. Date a parte, sarà sicuramente una grande festa. Di musica e colori.

© Riproduzione riservata
Commenti