Commenta

Cremona candidata Città Europea per lo Sport per il 2013

Città-per-lo-sport

In una gremita Sala Eventi di SpazioComune il sindaco Oreste Perri ed il consigliere comunale con delega allo Sport Marcello Ventura hanno presieduto la conferenza stampa per la candidatura di Cremona a “Città europea per lo Sport” per il 2013. È un riconoscimento dell’associazione ACES- Associazione Capitali Europee dello Sport, con sede a Bruxelles, che ogni anno, nel mese di dicembre, assegna il riconoscimento di Capitale, Città e Comuni Europei dello Sport. Il riconoscimento viene destinato alle città in base numero e qualità degli impianti sportivi e delle manifestazioni che si svolgono durante l’anno nelle varie discipline. «Lo sport è una delle colonne portanti della formazione di ogni ragazzo – ha esordito il sindaco Perri durante il saluto iniziale- insegna il sacrificio e la determinazione, ma sopratutto insegna la gratificazione per gli obiettivi personali raggiunti. Ecco perché credo che ottenere questo riconoscimento sia molto importante per la nostra Città». Il titolo è l’occasione, per Cremona, di una vetrina internazionale che aiuti la città ad uscire dall’isolamento del quale è vittima. Come si è già dimostrato, lo sport a Cremona ha portato grandi flussi di persone che hanno visitato la città spesso soggiornandovi. Ventura spiega che questo progetto favorirà il fiorire di numerose iniziative ed attività di caratura internazionale ma non solo. «l’auspicio più grande però è che quest’occasione, con il tempo, porti ad un favorevole cambiamento delle abitudini delle persone. Il riconoscimento permetterà di potenziare lo sport in tutto il tessuto sociale della città. Oltre all’implementazione degli impianti e all’organizzazione di eventi internazionali noi puntiamo soprattutto a favorire lo sport come stile di vita e metodo educativo». Alla conferenza stampa hanno anche partecipato Elisa Visentini dell’ ACES, il prof. Pierluigi Torresani dell’Università Cattolica, Susanna Ravelli e Alberto Alquati i quali saranno responsabili del gruppo di lavoro organizzativo incaricato all’espletamento dell’iter necessario perché la candidatura venga accolta.

Ad ottobre verranno in visita da Bruxelles i delegati ACES per visionare la situazione e poter prendere una decisione quando il giorno 30 novembre verrà comunicato il nome della città scelta.

 

© Riproduzione riservata
Commenti