Commenta

Shopping Festival, i figli di Nomadelfia in Piazza Stradivari. Allo Zaist musica e arte estemporanea

nomadelfia

Penultimo appuntamento con i giovedì d’estate. In Piazza Stradivari “Serate di Nomadelfia”, spettacolo che coinvolge 140 persone, di cui 115 ballerini/e dai 6 ai 21 anni. Sono i figli delle famiglie della Comunità di Nomadelfia, che attraverso il linguaggio universale della danza e della bellezza portano un messaggio di fraternità e di gioia. Allo Zaist, invece, musica con i Duramadre e arte estemporanea.

IL PROGRAMMA

Giovedì 21 luglio
Largo Boccaccino
CAFFÈ LETTERARIO
Maurizio Garuti presenta Italiani, la storia che ride (Aliberti Editore)
a cura di Paolo Gualandris

Cortile Federico II (Piazza del Comune)
BURATTINI D’ESTATE
Compagnia Gigio Brunello (TV) Big Five
a cura di EmmeCi Ass. Culturale

Giardini di Piazza Roma
Area Bimbi

Giardini di Piazza Roma
Anguriata

Corso Campi – Via Cavour
Esposizione Motonautica Cremonese

Corso Garibaldi
Mercatino
Il Bazar del Corso

Via Platina
Apericena
Degustazione e vendita prodotti tipici a cura della Strada del Gusto

Piazza Stradivari
Serate di Nomadelfia
Uno spettacolo che coinvolge 140 persone, di cui 115 ballerini/e dai 6 ai 21 anni. Sono i figli delle famiglie della Comunità di Nomadelfia, che attraverso il linguaggio universale della danza e della bellezza portano un messaggio di fraternità e di gioia.

Palazzo Trecchi (Via Trecchi)
Gira Cremona
Visita guidata attraverso gli interni di uno dei palazzi più importanti di Cremona, uno scrigno d’arte.
Per informazioni e prenotazioni Cremonabooks, largo Boccaccino 12/14 tel 0372 31743
a cura del Gruppo Guide Ascom

Allo Zaist
Dopo il parkour di giovedì scorso (nella foto, il gruppo diretto da Parkour Wave), protagonisti della serata di giovedì 21 al quartiere Zaist, saranno I Duramadre. Gruppo cremonese molto conosciuto nel territorio, ha esordito con l’ep “Ceneri e falene” (2007) proponendo un intreccio tra sonorità delicate e soffuse e un’attitudine più grunge. E’ ora in uscita il secondo lavoro “Non riusciranno a prenderci”, una “ricerca del tempo perduto” del rock, pur possedendone il vigore, in cui riff squadrati, dilatazioni post-rock, derive in odore di psichedelia convivono con una forma-canzone che lascia comunque al centro la cantabilità. I Duramadre sono: Melissa Fontana (voce, chitarra). Andrea Pedrazzani (basso) e Francesco Pederzani (batteria, voce).

Non mancherà uno spazio dedicato all’Arte Estemporanea con disegni dal vivo a cura di giovani artisti presentati dall’Associazione culturale UNA SPECIE DI SPAZIO, vincitrice del bando di concorso Think Town. Disegneranno Anna Cigoli, Alessia Degani, Renato skeletro379 Florindi, Eleonora Eta Liparoti, Alice Totemica Seghetti e Greta Xella

L’Appuntamento è alle ore 20.30 presso la piazzetta del quartiere Zaist, sita a fianco del Centro Giovani.

© Riproduzione riservata
Commenti