Commenta

Frode alimentare, operazione del Nac nella provincia cremonese: sequestrate 4800 confezioni di latticini

formaggi

I militari del Nac di Parma, il nucleo antifrodi del comando carabinieri politiche agricole e alimentari, si sono mossi anche in provincia di Cremona per una vasta operazione a difesa della denominazione dop Parmigiano Reggiano. Nelle ultime due settimane hanno messo in pratica controlli e verifiche su una ditta emiliana e su prodotti con etichette che evocavano falsamente la nota dizione, in una sorta di usurpazione del prodotto tutelato. Partendo dall’azienda parmigiana la rete dell’Arma si è stretta anche attorno a un’impresa a cavallo tra il cremonese e il cremasco (non sono stati forniti ulteriori dettagli) che operava per lavorazioni in conto terzi. Complessivamente sono state poste sotto sequestro amministrativo 4800 confezioni di formaggio grattugiato, scatolame e contenitori in plastica con etichette fuorvianti. E arriverà anche una sanzione amministrativa, il cui totale è ancora da confermare, per la ditta di Parma. I prodotti erano destinata alla vendita nel nostro territorio, in tutta Italia e all’estero. E sono in corso ulteriori accertamenti da parte del nucleo che opera con controlli di qualità e con verifiche sull’intera filiera. Durante le operazioni gli uomini del capitano Marco Uguzzoni hanno sequestrato decine di migliaia di etichette pronte per essere utilizzate e migliaia di confezioni già etichettate e pronte per il commercio.

(nelle foto i carabinieri del Nac di Parma)

 

© Riproduzione riservata
Commenti