Commenta

Cresce il gioco d’azzardo: aumentano le attività del settore

azzardo

La Campania guida la classifica nazionale con 935 attività dedicate al gioco, il 16,3% del totale italiano. La seguono Lombardia (741, 12,9%) e Lazio (590, 10,3%). Sono i risultati di uno studio della Camera di commercio di Milano sulle scommesse e sul gioco d’azzardo in Italia. In questo settore, in un anno, al secondo trimestre 2011, si è registrato un  +17,7% delle imprese di questo settore. Una crescita, tra 2010 e 2011, si può osservare anche a Cremona. Anche se non è così incisiva come in altre realtà della provincia. Le attività, in totale, sono passate da 19 a 20, con un peso del 2,7% in Lombarda e relativa variazione positiva del 5,3%.

In Lombardia: nell’ultimo anno le imprese specializzate, che tra sedi ed unità locali, si dedicano al settore del gioco e delle scommesse sono aumentate del 23,9% (passando da 598 a 741), più del dato nazionale che si ferma al +17,7%. Crescono soprattutto le attività di gestione di apparecchiature a moneta o gettone (+79,6%) e le ricevitorie di Lotto, SuperEnalotto e Totocalcio (+55,8%). Ed è lombarda oltre una impresa del settore su otto in Italia (12,9%). Tra le province lombarde Milano è prima con 298 attività, il 40,2% del totale regionale, seguita da Bergamo (76, 10,3%), Monza e Brianza (69, 9,3%) e Brescia (65, 8,8%). In un anno crescono percentualmente, soprattutto, Lecco (+64,3%), Sondrio (+50%), Brescia (+38,3%) e Como (+38,2%).

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti