Commenta

Nel weekend, il palio di Isola Dovarese, festa rinascimentale alla corte dei Gonzaga

palio

Quarantacinquesimo Palio di Isola Dovarese organizzato dall’Associazione Pro Loco Isola Dovarese, con il patrocinio Del Comune di Isola Dovarese, del Servizio Promozione Turistica della Provincia di Cremona, dell’Unione Nazionale Proloco d’Italia, della Federazione Italiana Giochi Storici, Fédération Européenne des Fetes et Manifestations Historique, avrà luogo Venerdì 09, sabato 10 e domenica 11 Settembre 2011.

I vitali abitanti di Isola Dovarese, coinvolgeranno chiunque si trovi a passare per il borgo in un viaggio così emozionante da inebriare… felicemente, anima e corpo. La piazza gonzaghesca accoglierà le coreografie, le scene, i giochi che trovano la il loro divenire naturale. Durante i tre giorni del Palio, il visitatore, o piuttosto il viaggiatore, potrà rivivere le atmosfere delle antiche feste partecipando agli spettacoli, al mercato, alle scene nelle taverne, usando la moneta del tempo – il quattrino – da acquistare nell’apposito “officio de cambio”.

IL PROGRAMMA

VENERDI 09 SETTEMBRE
a partir da questo tempo, per entrare ne lo borgo bisognerà pagar gabella
Ora 19.00
Quivi potrete trovare cibo e vino senza prenotazione alcuna nella «Taverna del Viandante», in quella dei «Sette Peccati», nella «Taverna dell’aquila d’oro» oppure nella «Taverna della Tenca». In esse potrete trovar mercanti, losche femmine, diavolerie e curiosità, musica e canto a piacer vostro fin che l’alba non sopraggiunga…
ora 21.00 – Il sindaco consegna le chiavi al Priore… poscia di tutto potrà accadere.
…a seguire all’allegro popolo delle contrade spetterà l’onore di stupir gli astanti. La piazza si “riempirà” magicamente dei colori delle quattro rioni, i capitani, i nobili e le cariche più rappresentative di ciascuna di esse si presenteranno a salutare i forestieri giunti ad Isola per festeggiare i futuri sposi novelli Anna e Filippino.

SABATO 10 SETTEMBRE
Ora 19.00
Quivi potrete trovare cibo e vino senza prenotazione alcuna nella «Taverna del Viandante», in quella dei «Sette Peccati», nella «Taverna dell’aquila d’oro» oppure nella «Taverna della Tenca».
In esse potrete trovar mercanti, losche femmine, diavolerie e curiosità, musica e canto a piacer vostro fin che l’alba non sopraggiunga…
ora 21.00 – ”INSULAE MEDITERRANEUS… ovvero Isola fra le terre”.
Il movimento della terra attorno al sole ci conduce attraverso lo scorrere dell’anno nelle stagioni. Colorate visioni e ardite macchine di scena saranno la cornice per la poesia ed il sogno messi in  scena dagli artisti isolani. Grande convivio rinascimentale nella piazza dedicato ai convitati ed a tutti coloro che quivi per l’occasione saranno giunti.

DOMENICA 11 SETTEMBRE
Ora 11.00
Quivi potrete trovare cibo e vino senza prenotazione alcuna nella «Taverna del Viandante», in quella dei «Sette Peccati», nella «Taverna dell’aquila d’oro» oppure nella «Taverna della Tenca».
In esse potrete trovar mercanti, losche femmine, diavolerie e curiosità, musica e canto a piacer vostro fin che l’alba non sopraggiunga…
ora 17.00 L’Assegnazione dell’agoniato Palio di Isola Dovarese” con giochi e giocatori, danze e danzatori, bandiere e sbandieratori, atti e attori, musica e musicanti. Dopo i cortei di dame e messeri vestiti dei loro abiti più belli, dopo canti, balli, disfide e quant’altro, la contrada migliore potrà vincere gli agoniati stendardi del “Palio e del Favete Linguis 2011”.
ora 21.30
Le Danzatrici – Tripudiantes Dovarensis, gli Sbandieratori e i Musici dei Dovara, i Fuochini dell’Isola, la Compagnia Teatrale All’improvvista con fuochi e fuoco, mirabolanti scenografie, musiche e canti pantomime e lazzi presenteranno lo spettacolo intitolato “GENESIS… IL MOVIMENTO DELLA VITA… il ciclo del cambiamento e della trasformazione. La ruota dell’anno ci conduce attraverso le stagioni della vita, dalla nascita alla giovinezza, dalla maturità alla vecchiaia… poi riposo e rinascita… come natura crea”…come ad incantare cuore ed anima.

 

Li inventori di codesta geniale bizzarria:
Ideazione Artistica: Paola Aliprandi – Direzione Artistica: Giuliano Soldi, Paola Aliprandi -Direzione musica e canto: Ensemble Anonima Frottolisti, Realizzazione ricette del convivio e scalco: Sassi «Giampietro» Luciano – Organizzazione, maschere, progettazione e realizzazione scenografie a cura dell’ Associazione Pro Loco Isola Dovarese – Ricostruzioni scenografiche, ricette e costumi storici a cura delle contrade di Porta Tenca, San Bernardino, Le Gerre, San Giuseppe. Consulenza costumi di scena Rita Citterio.
Li artisti Isolani che incontrerete sulla piazza e fuori da essa:
Contrada de San Bernardino – Contrada Le Gerre – Contrada de Porta Tenca – Contrada de San Giuseppe – Sbandieratori e Musici dei Dovara – Tripudiantes Dovarensis (Danza Antica) – Falconarii Dovarensis (Compagnia di Falconeria) – Comites Saggitarii (Arceria Storica) – Compagnia Teatro All’Improvvista (Attori, sputafuoco e trampolieri) – I Fuochini, – I tavernieri, le fantesche, i cantinieri, i servitori, i mercanti, le treccole e tutti i forestieri che ormai, foresti non son più… ma soprattutto le genti che con disponibilità e comprensione hanno favorito la realizzazione di codesta ennesima follia…
Li foresti che giungon da lontano:
Anonima Frottolisti (Perugia) – Il gregge di Titiro (Roma) –  Compagnia d´Arme Malleus (Udine) Faber Teatro (Cremona) – In Illo Tempore (Brescia) – La Ballata Bellica (Padova) – Dulcamara et cum Gaudio (Cremona) – Spettacoli Pirici Fiorini e Bottazzi (Reggio Emilia) – Assistenza Audio e Luci Andrea Margini (Mantova).

COSTO DEI BIGLIETTI DI INGRESSO

€ 9,00 INTERI
INGRESSO GRATUITO per i bambini sotto i 6 anni
€ 2,00 RIDOTTI per bambini dai 6 anni fino ai 12 anni ed oltre i 65 anni.
€ 2,00 RIDOTTI per portatori di handicap.
€ 6,50 per COMITIVE più di 20 persone.
€ 20,00 ABBONAMENTI per i tre giorni, per la prevendita è necessario contattare la Pro Loco al numero 333.2535386.
€ 70,00 CONVIVIO SABATO SERA INGRESSO COMPRESO, per la prenotazione telefonare al cell. 333.2535386.

E’ possibile effettuare VISITE GUIDATE AL PAESE su prenotazione contattando il cell. 339.7489760 La sola visita al paese non implica il pagamento del biglietto di ingresso alla manifestazione.

Nei tre giorni del Palio la moneta ufficiale è il Quattrino, reperibile presso l’appositoufficio de cambio” e le tre casse d’ingresso.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti