Un commento

«Sindaco, verifichi quella macchina della Guardia Padana, parcheggiata in divieto nei giorni di mercato»

Invio la seguente lettera/segnalazione consegnata oggi al Sindaco Perri:

Caro Sindaco,

scrivo direttamente a te, visto che  ormai il Consiglio Comunale non si sa ancora quando verrà convocato e visto che le interrogazioni dell’opposizione vengono messe in coda a tutto, se non ridicolizzate. Come sai giro per Cremona, osservo e segnalo le cose che non vanno, piccole o grandi che siano e quella che segue è una di queste. Da diverso tempo ho notato (e si nota in particolare nei giorni di mercato in quanto il divieto di transito per quel tratto di strada è pressoché totale) un’auto parcheggiata per diverse ore in perenne divieto e senza alcun occupante. L’area in questione è quella di piazza Roma e l’auto segnalata rimane parcheggiata indisturbata, con metà ruote sul marciapiede, esattamente a ridosso dell’ingresso pedonale dei giardini pubblici, fronte galleria 25 aprile e  con al lato opposto le banche. La segnalo perché balza all’occhio in quanto è l’unica parcheggiata lì. Qualsiasi altra vettura verrebbe portata via alla svelta dal carro attrezzi.
Ieri finalmente ho rotto ogni indugio e mi sono avvicinata per capire quali particolari autorizzazioni avesse il titolare dell’auto per poter sostare in zona vietata ed essere così esentato da eventuali contravvenzioni. Ho visto che ha un permesso H per invalidi, ma che lì non vale comunque, e, sbalordita, ho letto una  scritta verde sul cofano bianco a caratteri cubitali: GUARDIE NAZIONALI VOLONTARIATO ONLUS PROTEZIONE CIVILE.
So che da poco sono state istituite le Guardie Ecologiche legate al Settore Ambiente, ma della Guardie Nazionali onlus non avevo sentito nulla. Le Guardie Padane sono finite silenziosamente in soffitta senza vergognarsi e senza chiedere scusa ai cittadini. Quindi queste chi sono?
Mentre mi interrogavo mi è caduto l’occhio sulla targa e ho notato che la stessa è circondata da stemmi della Lega Nord, così come ammiccante è un altro adesivo, sempre ben evidente su un finestrino dell’auto, anche questo con caratteri verdi e con la scritta “VIENI CON NOI” – GUARDIA NAZIONALE PADANA ONLUS – PROTEZIONE CIVILE – . Ora tutto mi è chiaro. Il proprietario dell’auto sa di giocare in casa e con la propaganda leghista che trasuda dall’intera auto, chi osa contestarne la sosta illegale e la propaganda indiretta e gratuita dei loro simboli in salsa padana?
Caro Sindaco, gradirei qualche risposta, così come lo richiedono numerosi cittadini indignati. Inoltre, richiedo di verificare le eventuali autorizzazioni al mantenimento su detta auto dei numerosi simboli di partito, il tutto in nome della legalità, dell’ordine e del rispetto delle regole della convivenza civile, principi tanto cari ai leghisti nostrani. Chissà se il prossimo mercoledì si riuscirà a non vedere più quell’auto parcheggiata con ostentazione e prepotenza. Che parcheggi anche lui la sua auto come fanno tutti i cittadini di questo paese, padani e non, e paghi anche lui le multe, se del caso.

Cordialità.

Caterina Ruggeri
Consigliere Comunale PD

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • francesco

    ………e’ solo un povero demente. Pero’ lo lasciano fare. Questo e’ un reato, che va avanti da molto tempo Invalido???????????? verificare prego.
    E poi i leghisti fanno la morale. Vergognatevi