2 Commenti

Selezione interna in Comune Pd: “Termini ristretti in periodo di ferie, adesso si riapra il bando”

Comune

Termini ristretti, per di più in pieno periodo di ferie. Il bando per una selezione interna in Comune, legata al settore ambiente, pubblicato l’11 agosto è oggetto di un’interrogazione del Partito democratico.: “L’assessore al personale Ceraso e l’assessore all’ambiente Bordi chiariscano, e si riapra il bando”. Si tratta di una selezione interna riservata al personale dipendente a tempo indeterminato del Comune di Cremona, appartenente alla categoria D, per l’affidamento di compiti inerenti il settore ambiente. Tra le attività da svolgere (dal mese di settembre 2011) “presenza e coordinamento delle politiche di controllo ambientale sui parchi e sulle aree verdi della città”; “collaborazione con la polizia municipale per verifiche e controlli su discariche abusive, rifiuti abbandonati, controllo piazzole, scarichi in acqua e in aria”; “monitoraggio della qualità e della quantità del servizio prestato in materia di rifiuti e del loro ciclo di smaltimento”. “Rilevato che il bando è stato pubblicato l’11 Agosto – si legge nell’interrogazione del consigliere Alessia Manfredini – e che la scadenza per la presentazione delle domande era prevista per il  23 agosto 2011, solo 12 giorni dopo”, e considerato che “il mese di agosto è notoriamente un periodo di ferie, si interroga l’assessore per sapere come mai si è scelto di aprire una selezione interna riservata al personale dipendente per il mese di agosto; perchè nel bando non si precisano il livello e gli emolumenti percepiti; quante domande sono pervenute entro il termine perentorio di martedi 23 agosto 2011; se non ritiene necessario riaprire i termini del bando”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • SPECIALISTI IN SUICIDI

    Tale Mauro Barborini, già capo della Polizia provinciale, e detto fuori dai denti, forse in non eccelsa sintonia con la gestione Salini, si mette in aspettativa: il Comune di Cremona coglie l’occasione al volo per assumerlo con concorso interno. Leggiamo cosa ne pensano un paio di oppositori.
    La Cgil: siamo sorpresi che un bando di selezione interna possa essere attivato nel mese di agosto, periodo notoriamente caratterizzato dalle ferie, nel nostro Paese, ancor più se con una decorrenza dei termini di presentazione estremamente ristretta (12 giorni) addirittura inferiore al numero minimo di giorni consecutivi di ferie che ogni dipendente deve, almeno una volta all’anno, osservare…..questa della tempistica non è nemmeno l’unica anomalia: abbiamo constatato che a tutt’oggi, dall’Archivio dell’Albo pretorio informatico il bando non è scaricabile (!!)
    Figuriamoci se il Pd, con tutte le donne che ha in Consiglio, si lascia sfuggire l’assist.
    Alessia Manfredini: come mai si è scelto di aprire una selezione interna riservata al personale dipendente per il mese di agosto? Perché nel bando non si precisano il livello e gli emolumenti percepiti? Quante domande sono pervenute entro il termine perentorio di martedì 23 agosto? Non si ritiene necessario riaprire i termini del bando?
    Il sindaco Pivetti si dichiara orgoglioso di continuare a servirsi di amministratori e dirigenti presi in eredità dalla sinistra, di confermare nei limiti del patto di stabilità cifre di ogni natura elargite a fantastici comitati per la difesa della democrazia etc etc , contributi a siti di partito come welfarecremona del compagno Storti, poi quando fa una marachella lui, te la espone in piazza del Duomo, in modo da costringere a fare opposizione anche chi magari avrebbe chiuso volentieri occhi naso e bocca…..

    Cremona 15 09 2011 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • SUICIDI ASSISTITI

    Cronaca: il direttore del personale del Comune di Cremona, guidato, pare, dal centrodestra, Maurilio Segalini, risponde ai sindacati sulla legittimità della procedura per l’assunzione a tempo determinato (tre anni) di Mauro Barborini, già capo della Polizia provinciale, sempre a fianco di amministratori di sinistra. È un incarico fiduciario, di pertinenza politica, come quello affidato a Walter Montini, quale capo gabinetto del sindaco ad inizio mandato, e prima di lui, ai tempi di Corada, a Fiorella Domaneschi, Deo Fogliazza.
    Lo sapevano anche i piccioni, ahimè.

    Cremona 18 09 2011 http://www.flaminiocozzaglio.info