Un commento

Cerimonia e bilancio dell’attività annuale per le guardie giurate

cvo

(nella foto – Lo stato maggiore delle guardie giurate dell’istituto di vigilanza Corpo Vigili dell’Ordine, presente a Cremona dal 1919, più volte encomiato e gratificato da dal Ministro dell’Interno, si è riunito per festeggiare le Guardie che si sono distinte per professionalità ed efficienza. Nel dettaglio da sinistra a destra: Gelsomini, Meccariello, Tanzini, Spinelli, Abruzzese. In seconda fila Macca, Luciano, Taglialavore con Gallo)

E’ rimasto l’unico istituto di vigilanza con sede in città il Corpo vigili dell’Ordine, da oltre novant’anni presente a Cremona. Con un organico di una trentina di guardie giurate (in dotazione 12 auto), il personale è intervenuto nel corso del 2010 in 140 occasioni unitamente alle forze di polizia. Tra i numerosi clienti i più frequentati supermercati cittadini e da anni diverse aziende storiche cremonesi. Tra i servizi di “sicurezza sussidiaria” annovera diverse Amministrazioni Comunali della Provincia di Cremona, ove da più anni svolge apprezzato ed efficiente servizio di vigilanza ed assicura il controllo a diversi obiettivi pubblici.

Momenti difficili per la vigilanza privata. Con la riforma in atto (cosiddetto decreto sulla capacità tecnica) non poche le difficoltà. Tutto è poi accentuato dalla crisi che sta colpendo anche in questo settore. Ieri pomeriggio, alla presenza di autorità, nella chiesa di San Giuseppe la celebrazione commemorativa delle guardie particolari giurate. Per quanto riguarda il Corpo dei vigili dell’Ordine tra i servizi di “sicurezza sussidiaria” annovera diverse Amministrazioni Comunali della Provincia di Cremona, con il controllo su diversi obiettivi pubblici. Una Centrale Operativa dotata di tecnologia all’avanguardia e presidiata è capace di fornire assistenza alle pattuglie in servizio.

Nel corso del 2010 alla Centrale Operativa sono arrivate 620mila segnalazioni, delle quali 130 mila hanno comportato attivazione da parte dell’operatore di centrale, mentre 8 mila circa hanno riguardato effettive segnalazioni di allarme. Un’alta percentuale di segnalazioni si riferisce a falsi allarmi che, comunque, comportano sempre il controllo da parte della pattuglia di zona e la relativa segnalazione, con il mattinale, alla questura. Infine ogni notte sono di servizio 10 pattuglie automontate e radio collegate, integrate nei giorni festivi e prefestivi, da un servizio diurno. I chilometri percorsi mediamente ogni notte sono circa 2 mila.


I DATI 2010 DEL CORPO DEI VIGILI DELL’ORDINE

Segnalazioni gestite dalla centrale operativa
620.000

Eventi gestiti dall’operatore di centrale
130.000

Segnali di allarme gestiti
8.000

Numero di auto-pattuglie
4.000

Chilometri percorsi dalle pattuglie
730.000

Obbiettivi controllati
200.000


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • marco

    Lo stato Maggiore!!! hahahahah ma lo sanno cosa vuol dire uno stato maggiore????