Commenta

Il violino in India compie 100 anni Il più virtuoso musicista indiano in concerto nella città di Stradivari

indiani-violino

L’Associazione Indiana del nord Italia organizza un concerto a Cremona martedì 11 ottobre, alle ore 21, presso l’Auditorium della Camera di Commercio per celebrare, nella città del violino, il centenario dell’introduzione del violino in India come strumento principale. Protagonista della serata sarà Dr. Lakshminarayana Subramaniam, il più noto e virtuoso violinista indiano, che con il figlio Ambi intratterrà il pubblico cremonese in un coinvolgente concerto di musica indiana classica. Dr. Lakshminarayana Subramaniam è un rinomato violinista, compositore e direttore indiano. Formatosi nella tradizione della musica classica del Karnataka e dell’Occidente, è famoso per aver sviluppato un’eccellente tecnica di esecuzione e composizione di brani fusion per orchestra.
Ha iniziato a suonare sotto la guida del padre, il Professor V. Lakshminarayana e anche i fratelli sono rinomati musicisti e compositori, mentre la moglie Kavita Krishnamurti  è una dei più famose cantanti di Bollywood. Dal 1973 Subramaniam ha inciso oltre 200 dischi, tra i quali vi sono alcuni album da solista e altri in collaborazione con esponenti di rilievo del settore musicale, quali Yehudi Menuhin, Stéphane Grappelli, Ruggiero Ricci e Jean-Pierre Rampal.  Si è, inoltre,  esibito e ha inciso dischi con Steven Seagal, Herbie Hancock, Joe Sample, Jean-Luc Ponty e Stanley Clarke. Ha ideato le colonne sonore di alcuni celebri film: Salaam Bombay (1988) e Mississippi Masala (1991) diretti da Mira Nair. Degna di nota è la sua esecuzione di un brano solista nel film Piccolo Buddha (1993) di Bernardo Bertolucci.
Subramaniam si è esibito con alcuni dei più grandi artisti indiani: Ravi Shankar, Chembai Vaidyanatha Bhagavathar, Semmangudi Srinivasa Iyer, Alathur Srinivasa Iyer, Ustad Ali, Akbar Khan, Pandit Jasraj , T.R. Mahalingam, Ustad Bismillah Khan, Ustad Allah Rakha, Pandit Kishan Maharaj e con musicisti leggendari, quali Sir Yehudi Menuhin, Zubin Mehta, George Harrison and Stephane Grappelli. Ha inoltre accompagnato alcuni violinisti dello stile Karnataka come Chembai Vaidyanatha Bhagavatar, K. V. Narayaswamy, Dr. Pinakapani, Semmangudi Srinivasa Iyer, M. Balamuralikrishna e M. D. Ramanathan.
Dr. L. Subramaniam si è dedicato anche alla composizione di opere per orchestra, balletto e colonne sonore da film, oltre ad aver scritto libri sulla musica. “Rapsodia di primavera” è stato scritto in omaggio a Bach e alla musica barocca. Composizioni per le Orchestra includono anche Fantasia sui Canti Vedici per la Filarmonica di New York diretta da Zubin Mehta; “Turbolence” per la Swiss Romande Orchestra; “Il concerto dei due violini” con la Filarmonica di Oslo; la “Global Symphony” con la Berlin State Opera. Ha realizzato un tour della Cina con l’Orchestra Sinfonica di Pechino e si è esibito con le Orchestre Filarmoniche di New York, Budapest e Nuova Zelanda. Subramaniam è fondatore e direttore del Lakshminarayana Global Music Festival in memoria di suo padre. Il festival si celebra ogni anno in India, Stati Uniti, Germania, Sri Lanka, Norvegia e molti altri Paesi.

 

© Riproduzione riservata
Commenti