Commenta

Sindacati e ditta Lameri Cereals dicono ‘no’ alla discarica di amianto: «Contro la qualità dell’agroalimentare»

evidenza-discarica

Un summit dei sindacati dell’agro-industria alla presenza dei delegati aziendali di Lameri Cereals, ditta fortemente minacciata dalla realizzazione del sito di stoccaggio di Cappella Cantone. A pochi giorno dal decreto autorizzativo della Regione Lombardia, ecco una sorta di intesa tra Cgil, Cisl e gruppo Lameri per un ‘no’ compatto alla discarica di amianto, manifestato nella mattinata di venerdì nel corso di una conferenza stampa. Presenti Roberto Bonfatti e Ivan Zaffanelli della Cisl, Rita Orsini e Massimiliano Dolci della Cgil. «Abbiamo voluto questo incontro – dice Massimiliano Dolci – per manifestare ancora una volta, insieme, il nostro dissenso verso il progetto. Un dissenso di merito per una serie di questioni: pericolosità del sito, falda affiorante, vicinanza all’altro sito di Cortemadama, pericolo esondazioni, sproporzione della quantità di stoccaggio rispetto alle esigenze del territorio, impiego di tecnologia vecchia e in disuso. In più, un dissenso che riguarda da vicino la Lameri Cereals: non solo con la discarica l’importante industria di S. Bassano sarebbe a rischio investimento produttivo, ma si andrebbe a ledere la tanto decantata qualità del nostro prezioso settore agroalimentare».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti