2 Commenti

«Chi ha autorizzato il deputato leghista a recarsi in auto nel cortile di Palazzo comunale?»

Apprendiamo dalla stampa locale che sabato mattina un Deputato della Repubblica Italiana si è recato in auto nel cortile del Comune, dove ha parcheggiato, per passare poi in un bar del Centro insieme al suo autista, prima di andare a colloquio dal Sindaco per cercare di dipanare alcune beghe politiche. Avrebbe potuto farsi accompagnare in auto fino all’inizio dell’area pedonale di Piazza Stradivari, il suo autista avrebbe potuto portare l’auto nel nuovo parcheggio di Piazza Marconi e lui avrebbe potuto fare pochi metri a piedi. Invece no, poiché probabilmente nessuno l’avrebbe riconosciuto, ha preferito esibire l’arroganza del potere e passare in auto in mezzo al mercato, in area pedonale, passando da un varco controllato della ZTL.

Non capiamo perché sia stato autorizzato l’accesso, di sabato mattina, con il mercato e un’altra manifestazione in Piazza Duomo. Nel caso invece non sia stato autorizzato, non capiamo perché nessuno degli Amministratori o degli agenti di Polizia Locale gli abbia fatto notare il comportamento strafottente e irriguardoso nei confronti dei cittadini e delle regole. Ipotizzando sempre la mancanza di autorizzazione, dovrebbe essersi preso anche due multe, transito non consentito in ZTL e transito/sosta in area pedonale. Chiediamo al Sindaco e al Comandante della Polizia Locale se è stato rilasciato un permesso e per quali motivi, o in caso contrario se sono state emesse delle contravvenzioni.

Luci Cremona

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giulia

    Sono perfettamente d’accordo: perché dare un simile “privilegio”, che può anche costare in sicurezza dei cittadini, oltre che in inquinamento??

  • elia

    CARA GIULIA SAPPI CHE I PARLAMENTARI POSSONO FARE QUALSIASI INFRAZIONE IN QUANTO SONO STATI ELETTI DAL POPOLO BUE CHE TOLLERA TUTTO E DINN’ANZI A LORO CALA LE BRAGHE.
    CIAO ELIA SCIACCA