Commenta

Archivio di Stato, Angela Bellardi: «Senza ricambio generazionale, si ridurrà a mero magazzino»

archivio

Gli Archivi di Stato di tutta Italia si mobilitano per portare l’attenzione di istituzioni e collettività sulla situazione gravissima che stanno attraversando. Ristrettissime condizioni di bilancio e mancato ricambio generazionale le ragioni della protesta nazionale sotto lo slogan “…E poi non rimase nessuno”. Anche l’Archivio di Stato di Cremona ha aderito all’appello. Ne abbiamo parlato con la direttrice Angela Bellardi: «Siamo in undici e io ricopro tre ruoli per mancanza di personale – dice al telefono con Cremonaoggi -. La situazione è gravissima: avanti così Cremona perderà la storia del suo territorio e l’Archivio che conserva documenti importanti di Tribunale, Questura, Prefettura, Comune, Ospedale e Opere Pie, si ridurrà a magazzino lasciato a sé stesso».

Angela Bellardi by Cremonaoggi2

© Riproduzione riservata
Commenti