Commenta

Servizi sociali a Cremona? Alla Giunta Perri il “tridente” non piace Incontro tra l’assessore Amore e Ruggeri (Pd)

welfare

Si è svolto giovedì scorso, presso il Laboratorio politico di via Palestro, l’atteso incontro su “Servizi sociali a Cremona” con Maura Ruggeri e Luigi Amore, moderato da Giuseppe Pelli. La partecipazione è stata veramente lusinghiera per gli organizzatori, tantè che parecchie persone non hanno trovato posto. Il dibattito si potrà rivedere in TV, infatti la registrazione della serata sarà trasmessa giovedì 20 ottobre alle ore 20 su S. VideoCremona (canale 112).
Il fulcro del discorso, in sintesi, è stato modello di gestione (privatistico o pubblico), dei servizi sociali. In particolare il modello di gestione impostato dall’ex assessore Maura Ruggeri non trova pienamente d’accordo la nuova giunta Perri.  Ovvero, l’assessore Amore ha spiegato che quest’anno è stato dedicato essenzialmente alla verifica sulla  scelte fatte ed a capire le effettive esigenze, dopodichè proprio in questi giorni si sta discutendo su come garantire un buon servizio ed al contempo far quadrare i conti per l’Azienda speciale Cremona Solidale, che gestisce i servizi alla persona del Comune di Cremona. Il modello a tre punte (Comune, Azienda Cremona Solidale, Fondazione Città di Cremona), il “tridente” con cui il Comune si era di fatto impadronito delle Opere Pie, aveva inglobato l’Ospizio Soldi nei servizi comunali, cancellando la loro specifica missione e la relativa autonomia gestionale, non sembra piacere alla nuova Giunta che sarebbe più propensa ad una via autonoma, con responsabilità e capacità di manovra. Gli interventi sono stati parecchi, dalla Pie Donne della S. Vincenzo a professionisti del settore, dalle coperative sociali ai cittadini ineressati al continuo aumento delle rette all’Ospizio. Si è visto anche qualche giovane, che al giorno d’oggi è raro che si interessi di politica.
Giovedì 27 ottobre si discuterà con Irene N. De Bona e Patrizia Signorini su cultura e turismo: quali prospettive per Cremona?

© Riproduzione riservata
Commenti