Commenta

Dopo l’incidente, aveva accusato due carabinieri di falso verbale Tre anni a 37enne torinese

tribunale

Tre anni di reclusione, con risarcimento di 5.000 euro per ciascuna delle parti civili, a Dario Daniele, 37enne torinese che aveva accusato due carabinieri del Radiomobile di Cremona di aver redatto un falso verbale a seguito di un incidente stradale in via Sant’Ambrogio. Stando al giudice era lui, dunque, in evidente stato di ebrezza, e non la fidanzata, alla guida della Bmw che il 20 ottobre 2005 era uscita fuori strada. Dario Daniele, al quale era già stata ritirata la patente per superamento del limite alcolico, aveva chiamato in causa la fidanzata e aveva coinvolto il maresciallo Montino, all’epoca vice comandante della stazione di Cremona, per una compilazione “più morbida” del verbale. L’imputato è stato condannato dal giudice Clementina Forleo per ingiurie e calunnia. Decisa l’immediata trasmissione degli atti nei confronti del maresciallo dei carabinieri di Cremona Alfio Montino al quale sono contestate le accuse di falsa testimonianza e calunnia. L’ex fidanzata dell’imputato Elena Colombi e i suoi genitori devono, invece, rispondere di falsa testimonianza.

© Riproduzione riservata
Commenti