Commenta

Il Po a un metro e 44 centimetri alle 10,30 Chiusa la Alzaia, domani a mezzogiorno la piena

po7

Alle 8 di questa mattina il Po, al ponte di Cremona, segnava un metro e 34 centimetri sopra lo zero. Nella notte la crescita dell’acqua si è leggermente rallentata rispetto a ieri salendo di 5-6 centimetri all’ora rispetto ai 10-12 di ieri. Tra poco in Comune si terrà una riunione della Protezione civile e quasi sicuramente verrà chiusa la strada alzaia che dalle società canottieri arriva alle Colonie Padane e poi sulla strada lungo il fiume fino a Brancere. A Piacenza le strade lungo il Po sono chiuse da ieri sera alle 23. In golena, da ieri, si sono messi in sicurezza attrezzi agricoli e, per quanto possibile, anche bestiame e foraggio. Nel piacentino le colture in golena sono già parzialmente sommerse.  Ma l’ondata di piena non è ancora arrivata in zona. Probabilmente il massimo del livello si avrà domani in tarda mattinata anche se a monte il fiume ha già iniziato a calare. Qui, purtroppo, continua a piovere e il Po continua a ingrossarsi. Nelle ultime ventiquattro ore ha fatto oltre tre metri.

A mezzanotte il Po ha sfiorato il metro sopra lo zero. Alle 3 di questa mattina era a 1,14, alle 5 era a 1,21, alle 7 un metro e 31.

AGGIORNAMENTO ORE 10 – Alle ore 9 il livello del grande fiume è salito a 1,39 sopra lo zero (fissato a 4 metri e 19 il livello di guardia). Riunioni ancora in corso in Prefettura per valutare possibili interventi, tra i quali l’eventuale chiusura del ponte sul Po.

AGGIORNAMENTO ORE 11,15 – Alle ore 10,30 il livello del Po a Cremona è arrivato a 1,44 sopra lo zero. Intanto è stata chiusa la strada alzaia. La piena è prevista per domani a mezzogiorno circa. Il fiume ha cominciato a salire più lentamente, dopo la crescita di un metro in cinque ore fatta registrare a Piacenza. Si prevede un aumento del livello del Po di circa 3-4 centimetri ogni ora.

TRA BREVE ALTRI SERVIZI. PER TUTTA LA GIORNATA VI AGGIORNEREMO SUL MALTEMPO E IL LIVELLO DEL PO

GUARDA LA FOTOGALLERY DELLE ORE 8

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti