Un commento

Luminarie natalizie, dall’Ascom luci alle porte della città

evidenza-natale

Natale, luminarie e iniziative. Con l’avvicinarsi delle festività prende forma il progetto “Il Natale illumina Cremona” sul quale, con l’Amministrazione Comunale, hanno convenuto l’Associazione Artigiani, ASVICOM, CNA, Confesercenti ed altri sponsor privati (leggi l’articolo). Proposta autonoma per l’Ascom, che intende illuminare Porta Po, Porta Romana, Porta Venezia e Porta Milano, oltre al primo tratto delle strade che portano su tali piazze.

L’Amministrazione comunale – si legge in una nota ufficiale della giunta – ha profuso un impegno straordinario per potere rendere la nostra città ancora più accogliente in occasione delle prossime festività natalizie. Consapevole del grave momento di criticità che il nostro Paese e, di riflesso, la nostra città stanno vivendo, la Giunta Comunale si è resa promotrice di un’iniziativa che ha la finalità di aggregare tutte le realtà del mondo economico, riuscendo per la prima volta ad interessare tutte le associazioni di categoria del terziario, impegnando consistenti risorse proprie ed acquisendo contributi da parte di privati. Un lavoro svolto in prima persona, con grande impegno e generosità, dall’assessore competente, Irene Nicoletta De Bona, e dalla struttura comunale attraverso un consistente lavoro di relazioni ed incontri“.

Con soddisfazione – prosegue il comunicato – si è giunti ad ottenere la realizzazione del progetto ‘Il Natale illumina Cremona-2011’ sul quale hanno convenuto l’Associazione Artigiani, ASVICOM, CNA, Confesercenti ed altri sponsor privati attraverso l’erogazione di contributi e proprie iniziative. A tali soggetti va il ringraziamento della Giunta Comunale per avere condiviso, da subito, un percorso virtuoso. Il progetto, innovativo grazie anche ad impianti di illuminazione a basso consumo e a momenti di animazione, renderà ancora più bella ed attraente la nostra città“.

Poi la questione Ascom: “Mercoledì 9 novembre ASCOM Cremona ha presentato un’autonoma proposta che prevede di illuminare quelle che un tempo erano le quattro porte di ingresso alla città (Porta Po, Porta Romana, Porta Venezia e Porta Milano) e il primo tratto delle vie che si affacciano su queste piazze. L’Amministrazione comunale, nel prendere atto e nell’acconsentire la realizzazione di un intervento che comunque integra il proprio progetto, concedendo l’utilizzo gratuito delle aree pubbliche, auspica che l’indispensabile collaborazione che deve animare i rappresentanti del mondo economico si possa rafforzare sempre di più e tradurre nella piena condivisione di un comune progetto, nell’esclusivo e superiore interesse dei cittadini e degli imprenditori rappresentati dalle varie associazioni di categoria“.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • RIMPASTO DI GIUNTA

    Per fare tre, che è il numero perfetto, non bastano Piva e Pizzetti, e allora Oreste ha provveduto a risolvere il problema, ponendosi sulla testa anche Pugnoli, il presidente dei commercianti che contano. Lo apprendiamo dalla Provincia di ieri, a proposito delle lucine di Natale: l’Ascom tratta direttamente col sindaco, scavalcato l’assessore De Bona. Cos’è successo?
    “faccia a faccia, il presidente degli esercenti Claudio Pugnoli con il direttore Laura Guglia, lo stesso primo cittadino, il capo di gabinetto Walter Montini, il direttore generale Massimo Placchi e il segretario Pasquale Criscuolo. Grande assente, la De Bona. Mancanza casuale? etc etc”
    Pivetti ancora una volta si dimostra uomo di carattere (particolare). Lui non tratta la formazione della Giunta coi partiti, vedi Lega, provvede da solo con uomini di fiducia…..

    Cremona 11 11 2011 http://www.flaminiocozzaglio.info