Commenta

La procura procede per omicidio volontario Si cerca un uomo di mezza età

omc

– Sopra, i fiori depositati in via Capra e la polizia sul posto dopo l’investimento (foto Francesco Sessa)


Mentre la procura procede ufficialmente per omicidio volontario, le indagini della polizia proseguono a ritmi sempre più serrati. Due lettere: EA. E’ la parte iniziale della targa del Suv Audi Q5 nero che le forze dell’ordine stanno cercando, assieme al suo conducente, per l’investimento, e l’uccisione, del pensionato 76enne Guido Gremmi, morto ieri pomeriggio, travolto dopo una lite per un parcheggio in via Capra. Analisi delle testimonianze, valutazione di registrazioni video, verifiche su database, ricerche sul campo. Il personale della questura è impegnato dai primi minuti successivi al dramma per stringere il cerchio attorno all’investitore. Le ricerche delle forze dell’ordine puntano ad un uomo di mezza età, probabilmente attorno ai cinquant’anni, ieri alla guida di un veicolo, il Suv Audi Q5, che risulta essere stato immatricolato in provincia di Brescia.

AGGIORNAMENTO

Intanto compaiono i primi fiori dove Guido Gremmi ha perso la vita, dopo un semplice diverbio portato alla degenerazione dall’autista del Suv, redarguito perchè aveva occupato lo stallo riservato alla compagna del 76enne, Bruna Dondi, disabile classe 1931.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti