3 Commenti

Carrozze come ghiacciaie, la settimana comincia male per i pendolari

Treno1

– Nelle foto il treno per Milano delle 7,33 di questa mattina


Temperature esterne prossime allo zero e riscaldamenti non funzionanti, pendolari in piedi e, per non farsi mancare niente, trenta minuti buoni di ritardo.

Viaggio da incubo, questa mattina, per cremonesi e mantovani diretti a Milano Centrale. Il treno è quello delle 7,33 da Cremona. A bordo, un avviso delle ferrovie: “Riscaldamento non funzionante”. E con le temperature del primo mattino, già questo è più che sufficiente a guastare la giornata dei pendolari. Ma per le ferrovie non basta e il già difficile viaggio viene prolungato di trenta minuti a causa del solito, cronico ritardo.

Segnalazioni, infine, sono arrivate da pendolari cremonesi sulle precedenti corse. Qui nessun ritardo significativo, ma treni ancora freddi e pieni, tanto che in molti hanno dovuto affrontare il viaggio in piedi.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    è una vita che ci prendono per il c…. quand’è che bloccheremo la stazione???

    • Luca

      e quando metteranno le macchinette automatiche per fare i biglietti?? servizio da terzo mondo!!

  • marcog

    treno 2661 di lunedi 21 novembre: 10 min ritardo a ponte adda ed alcune carrozze fredde, con finestrini che non si chiudono.