9 Commenti

Corre su facebook e nei post di “Cremonaoggi” la protesta dei cremonesi per l’aumento degli stipendi a sindaco e assessori

evidenza-comune

Decine di commenti, sia sul sito che sulla nostra pagina di Facebook, agli articoli sul reintegro dello stipendio a sindaco e assessori comunali. Altissima anche la risposta dei cremonesi al sondaggio, su questo stesso argomento, lanciato da Cremonaoggi. Prevale nettamente l’indignazione a fronte di quel ripristino del 7% dello stipendio deciso dalla giunta comunale. Una scelta assolutamente legittima, va ricordato, ma presa in un momento indubbiamente particolare per il Paese e per le famiglie cremonesi. Tanto che, ancora una volta, si parla di inopportunità della decisione.

Tanti, si diceva, i commenti. Tutti di indignazione

Su Facebook, ad esempio, Roberto scrive: “Sarebbe un atto di responsabilità annullare tale decisione, sarebbe invece vergognoso mantenerla”.

Scrive invece un altro lettore: Adesso si spiega ultimo aumento del TARSU!!! Dobbiamo pagare i rifiuti che comandano!

Pragmatico Fausto: domanda: ma i sacrifici devono farli soltato i cittadini? ma si vergognino!!!

E ancora: Forse che sia il caso di mandarli a casa?, domanda Simona.

Duro Alex, sempre su Facebook: Siete Scandalosi Mi Vergogno di essere Cremonese!!!! Siete tanti Vampiri ci rendete Poveri solo per la Vs. Pancia….Vergognatevi!

Drastico Marcolivio: vergognarsi è poco, gli vanno bloccati gli aumenti, altrimenti tutti a casa. A mali estremi, estremi rimedi.

Non manca chi propone di passare alla protesta organizzata, come Claudio: Inaudito…! ma dove vivono questi personaggi ? propongo di organizzare sit-in di protesta sotto il palazzo comunale!!

Fabio posta sui tantissimi commenti del nostro sito: Perri il sindaco del popolo…mi viene da ridere!!! In un periodo di crisi che non si vedeva da decenni dove ci sono persone che quotidianamente perdono il posto di lavoro e dove i contratti nazionali sono messi in discussione questi pensano al loro orticello. Tra l’altro fossero almeno bravi a governare…

Mario aggiunge: avete perso il treno del buonsenso

Luca dice: Nolli non sa più come arrampicarsi sugli specchi. Se da gennaio a novembre hai preso il 7% in meno e adesso prendi il 7% in più e gli arretrati di tutto il 2011, vuol dire che ti sei cresciuto lo stipendio.
Per cui evitate di raccontare delle cazzate, vergognatevi e abbiate il buon senso di stare zitti! Non siete obbligati a prenderli, è una vostra scelta! Ovviamente delirante e sbagliata. E ricordate che lo stipendio ve lo paghiamo noi cittadini! Ai quali non mancate mai di aumentare tasse/tariffe e tutto quello che si può crescere. A casa subito!

Achille: è un pazzesco autogol

e Lucia aggiunge: a noi più Tarsu, a voi più soldi!

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luigi bianchi

    finalmente!un aumento!dopo tanto tempo di crisi.Ma non vi vergognate!

  • andrew

    Ma quale AUMENTO??!!! Ma vi rendete conto che è lo STESSO STIPENDIO DAL 2006!!!! IDENTICO!! Siete voi commentatori del menga che siete vergognosi. Andate voi a fare il sindaco o l’assessore di un Comune come Cremona, poi vediamo. Con la vostra antipolitica da quattro soldi state facendo porprio un bel servizio alla comunità, bravi. Ridicolo anche che la stampa pompi le notizie sparando la parola “aumento” nel titolo (che è FALSISSIMO), e poi si parano il culo dicendo nell’articolo “scelta assolutamente legittima”… Ripeto, siete voi che dovete vergognarvi per il clima che create

    • Achille

      Anche se fosse … preferirei pensare a persone di buon senso, le quali, a fronte di un possibile emolumento da percepire, pensassero pubblicamente a far sapere a tutta la cittadinanza l’eventuale destinazione benefica di tale cifra.

      Facendo invece così, prestano il fianco a critiche, illazioni, demagogia ma anche alla giusta indignazione di chi in questo periodo sta facendo sacrifici enormi per tirare avanti!

      Ribadisco: questa storia, per tempistica e opportunità, appare del tutto fuori luogo e assolutamente deleteria per la costruzione dell’opinione pubblica di questa giunta.

      Infine: una dichiarazione pubblica del sindaco, sarebbe probabilmente gradita e risolutoria.

      P.S. Sempre che egli fosse a conoscenza di questa situazione ……………………

    • Claudio

      La questione, almeno per me, non è ne l’antipolitica o ne la demagogia. Non ho votato e non mi riconosco nella maggioranza che regge in questo momento il Comune di Cremona ma credo di avere il diritto dire che una decisione di questo tipo sia ASSOLUTAMENTE inopportuna e non mi vergogno assolutamente di questo!

    • liana

      Non ho simpatie per Monti, ha fatto anche un po’ di demagogia a rinunciare alle spettanze mensili di capo del governo quando continua a percepire un’alta pensione e il vitalizio da senatore a vita. Pero’ bisogna dire che, per quanto discutibile, almeno un gesto di rinuncia l’ha fatto. Invece questa giunta non si fa mancare niente.

    • Lucia

      Ah, allora Nolli e Perri avevano raccontato una bufala (articoli su “La Provincia” di dicembre 2010) che la Giunta si era ridotta gli emolumenti sull’anno 2011. Scoperti con le mani nella marmellata?

  • elia

    caro andrew sei uno dei pochissimi che difende l’aumento vergognoso di stipendio, non è che sei un assessore camuffato da Andrew? vergognati di scrivere a favore della casta è ora che la gente comune prenda coscienza che non è più tollerrabile pagare stipendi elevati per questi venditori di chiacchere, tutti questi personaggiin aggiunta a coloro che sono all’interno dei CDA di nomina politica ci hanno rotto le palle, i sacrifici devono essere ripartiti non è tollerabile che alcune famifglie si trovino in difficoltà economica e contestualmente i tuoi Assessori si aumentino lo stipendio, senza minimamente arrossire, loro fanno pena e tu altrettanto.. firmati per intero e vedrai quante legnate ti arrivano via internet. elia Sciacca

  • Pasquino

    La casta non si smentisce mai. E’ difficile trovare frasi non ” qualunquistiche” per commentare. Ma come fare? Questi ” signori ” che siano deputati o senatori,che siano consiglieri o assessori regionali, che siano membri di consigli di amministrazione o ” semplici” assessori comunali e sindaci mentre il paese affonda e il governo sta cercando soldi per evitare la bancarotta ( in cui questi signori ci hanno portato chi più chi meno ) ed è ” costretto” a richiedere anche ai più deboli enormi sacrifici, questi signori non hanno un minimo di correttezza,di giustizia, di sensibilità, di ” onestà”. Non per nulla mentre il popolo scendeva in strada a Parigi per chiedere il pane una regina si chiedeva perché non distribuissero loro delle brioches. Può darsi che possano continuare impunemente a fingere di non accorgersi delle richieste del popolo ma quella regina purtroppo per lei poco dopo dovette accorgersene.

    • elia

      condivido e aggiungo che se contuinueranno a chiedere sacrifici al popolo e loro continuare imperterriti ad avere privilegi anche il popolo Italiano che a detta di molti osservatori è un pò tonto, potrebbe incazzarsi e fare una strage,la storia insegna .