Commenta

Un film intenso e ben riuscito sul lavoro e sullo scontro generazionale Al cinema “Le Nevi del Kilimangiaro”

le-nevi-del-kilimangiaro

Le Nevi Del Kilimangiaro (titolo che si rifà all’omonima canzone di Pascal Danel del ’66) è il nuovo film sociale del regista marsigliese Guèdiguian che, con tono leggero, affronta tematiche forti e attuali come la solidarietà sociale, la dignità e lo scontro generazionale. Michel è un operaio che nonostante abbia appena perso il proprio lavoro non è disperato, anzi è molto felice ed appagato dalla propria vita. Infatti può contare sull’amore dell’adorata Marie-Claire, sul sostegno degli amici, e dei due figli.
Ma un giorno la sua vita serena viene bruscamente turbata da una rapina in cui sono vittime Michel stesso, la compagna, la sorella e il cognato. La situazione precipita quando Michel scopre che autore del crimine è un giovane ex collega di lavoro, anch’egli licenziato. Questa rivelazione getta in crisi il protagonista, portandolo a riflettere con amarezza sull’assenza di solidarietà tra i lavoratori oggigiorno.
Michel non può che guardare con biasimo queste nuove generazioni, di cui il rapinatore fa parte, cresciute senza valori e modelli da seguire, molto diverse dalla sua, da lui, operaio sindacalista che negli anni settanta aveva partecipato alla lotta di classe. Nonostante ciò, assettato di giustizia, l’operaio denuncerà il giovane criminale. Ma a questo punto dovrà fare i conti con una triste realtà: l’ex collega è costretto a rubare per necessità, per mantenere i due fratellini minori. Ed è proprio allora che emerge la vera anima del film: quel perdono e la consapevolezza dell’operaio di dover aiutare questo ragazzo smarrito, di dover  insegnarli a cambiare la propria vita in modo dignitoso, con strumenti leciti, senza ricorrere a pericolose scappatoie.
Il lavoro del regista francese è un dramma intenso e ben riuscito, che spinge ad un’inevitabile riflessione sulla realtà popolare moderna, assolutamente da non perdere.

Sofia Chiodelli

AL CINEMA FILO ore 19-21.15


© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

© Riproduzione riservata
Commenti