Commenta

Tre partite di serie A nel mirinoGiro vorticoso di milioni di euro

evidenza-calcioscommesse1

Mentre è in corso la conferenza stampa in Questura emergono i primi particolari sulla seconda parte dell’inchiesta sul calcioscommese. Ci sono anche tre partite di serie A nella seconda tranche dell’inchiesta ‘Last bet’ sul calcioscommesse e riguardano tre squadre poi retrocesse:  Bari, Brescia e Sampdoria. Secondo le prime notizie nelle indagini sarebbero finite Brescia-Bari, Brescia-Lecce e Napoli-Sampdoria. Su queste partite sarebbero arrivate scommesse anomale di qualche milione di euro con vincite spropositate.
Dalla notte scorsa  uomini delle squadre mobili di Cremona, Brescia e Bologna e del Servizio centrale operativo della Polizia hanno eseguito 17 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Cremona, Guido Salvini.
L’operazione è  la seconda tranche dell’inchiesta della procura di Cremona ‘Last bet’ che a giugno scorso ha portato in carcere 16 persone tra cui l’ex giocatore della Nazionale, Beppe Signori e altri calciatori come Paoloni, Sommese e Micolucci.
Ci sarebbero 17 indagati, secondo l’accusa tutti appartenenti ad un’organizzazione criminale che truccava gli incontri, devono rispondere di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e frode sportiva. Il vertice dell’organizzazione era a Singapore e le basi operative nell’Europa dell’Est.  Per il procuratore di Cremona, Di Martino, in cima alla cupola c’era un certo Eng Tan Seet, detto ‘Dan’, che attraverso una rete di collaboratori a Singapore e nell’Europa dell’est lavorava per alterare incontri nei campionati italiani e in altri paesi.  L’ex capitano dell’Atalanta Cristiano Doni è stato arrestato.  Cristiano Doni è stato arrestato per avrebbe tentato “l’inquinamento  delle prove”. Doni infatti avrebbe pagato personalmente la parcella dell’avvocato di Santoni in cambio del silenzio. Inoltre avrebbe voluto alterare i dati dell’iphone di Santoni sequestrato l’estate scorsa. Molte sarebbero le partite combinate nello scorso campionato di serie B. Oltre a Doni, sono finiti in carcere perchè coinvolti nella combine delle partite gli ex giocatori Luigi Sartor (Parma, Vicenza, Inter e Roma nonchè nazionale) e Alessandro Zamperini. In manette anche altri due calciatori ancora in attività: Carlo Gervasoni del Piacenza (attualmente sospeso ed ex calciatore della Cremonese) e Filippo Carobbio dello Spezia.  I quattro sarebbero stati corrotti per falsare i risultati degli incontri su cui l’organizzazione di Singapore aveva scommesso forti somme di denaro.

TRA BREVE ALTRI AGGIORNAMENTI DALLA QUESTURA DI CREMONA E IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA

© Riproduzione riservata
Commenti