Commenta

Arte moderna e contemporanea alla Fiera di Cremona L’evento dall’11 al 13 febbraio

artecremona

Dall’11 al 13 febbraio i padiglioni del Quartiere Fieristico di Cremona ospitano la terza edizione di ArteCremona, fiera mercato d’arte moderna e contemporanea dedicata a tutte le forme di espressione artistica dal Novecento alla prima decade del Terzo millennio. Presenti una cinquantina di gallerie provenienti da tutta Italia – molte dalla Lombardia e dalle altre regioni del Nord – che proporranno in un allestimento studiato ad hoc dipinti, sculture, disegni e altri oggetti d’arte capaci di suscitare emozioni e attenzione da parte di un pubblico colto e raffinato che potrà cogliere qui l’ispirazione per nuove idee collezionistiche o d’arredo.

L’ampio successo di pubblico e di critica, ottenuto nelle passate edizioni ha visto raddoppiare il numero delle opere vendute in fiera e per questo motivo i criteri di organizzazione e selezione sono rimasti invariati anche nel 2012, in modo da poter garantire la stessa alta qualità di quanto esposto. Si tratta di una fiera dalle dimensioni contenute, con un numero di gallerie consono alla piazza che ospita la manifestazione. Nel padiglione 1 del quartiere fieristico cremonese, sarà possibile visitare gli stand di numerose gallerie d’arte tra le più importanti d’Italia, solitamente presenti a fiere d’arte dalla lunga tradizione come Art First a Bologna e MiArt a Milano.

Impossibile citare tutti i nomi degli artisti presenti, tra cui appassionati e studiosi potranno ammirare: grandi nomi italiani come Mario Schifano, Agostino Bonalumi, Arnaldo Pomodoro, Mimmo Rotella, Bruno Munari, Franco Costalonga, Lucio Fontana, Giuseppe Capogrossi, Christo,  Alighiero Boetti, Emilio Scanavino; ma anche artisti internazionali di grande fama: Jannis Kounellis, Pablo Picasso, Marc Chagall Arnulf Rainer, Shozo Shimamoto, Bernard Aubertin. Non solo artisti storicizzati però: ArteCremona darà spazio anche alle nuove promesse dell’arte contemporanea.

Numerosi gli eventi collaterali in programma che nei giorni precedenti la manifestazione e durante la stessa contamineranno la città di Cremona per animarla con iniziative culturali, fra cui segnaliamo: Piatto d’artista: degustazione di ricette ispirate a opere d’arte nei ristoranti della città, Premio ArteCremona-Tubifal Evergreen Over 40: premio dedicato agli artisti emergenti al di sopra dei quarant’anni. Molti altri ancora sono gli appuntamenti previsti.

Non solo dunque un evento commerciale ma un vero e proprio appuntamento culturale e mondano che ha contribuito a qualificare il territorio locale ma anche, grazie alla visibilità nazionale, il mondo dell’arte  moderna e contemporanea stesso.

 

ALCUNI NUMERI DELLA SCORSA EDIZIONE (2011):

– 8.000 visitatori in due giorni e mezzo (26-28 febbraio 2011) provenienti in larga maggioranza dalle province di Milano, Brescia, Bergamo, Parma e Piacenza
– 50 gallerie presenti, provenienti da tutta Italia
– vendite in fiera raddoppiate rispetto alla seconda edizione del 2010
– vernissage di apertura con buffet in piedi con 350/400 presenti fra i quali il Sindaco di Cremona e  l’Assessore alla Cultura della provincia di Cremona.
– opere di artisti di fama internazionali tra i quali Marco Lodola, Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Keith Haring, Mimmo Rotella, Nobuyoshi Araki, Aligi Sassu, Arnaldo Pomodoro, Mario Schifano, Georges Mathieu, Agostino Bonalumi, Man Ray, Trento Longaretti, Salvatore Fiume, Giuseppe Santomaso, Emilio Scanavino, Mimmo Paladino, Giosetta Fioroni, Lucio Del Pezzo, Wainer Vaccari, Pietro Annigoni, Felice Casorati, Gino Saverini, Mario Sironi, Salvador Dalì, Michelangelo Pistoletto, Gino De Dominicis, Emilio Vedova, Giorgio Morandi, Zoran Music, Henri Matisse, Pier Paolo Calzolari, Pierre Auguste Renoir, Alberto Burri, Lucio Fontana,Paul Signac, Maurice Utrillo, Giorgio De Chirico, Renato Guttuso, Camille Corot. Infine un nome che nell’arte del ‘900 non ha bisogno di presentazioni, Pablo Picasso, presente con la rara incisione “Il circo” del 1945 proposto dalla galleria L’Incontro di Chiari (Bs).
– Numerosi gli eventi collaterali e le installazioni organizzati durante i due giorni in città e nel padiglione fieristico: presso la Sala dei Decurioni del Palazzo comunale di Cremona una selezione di opere di Andrea Mariconti, presso la Sala degli Alabardieri del Palazzo comunale la mostra “Gelo” personale dell’artista Luca Alinari, sotto la centralissima Galleria XXV aprile esposizione di tre opere dell’affermato scultore piacentino Paolo Perotti, presso gli spazi espositivi dell’ Hotel delle Arti  di Cremona la mostra personale di Mariangela De Maria infine alcune vetrine sono state “vestite” per l’occasione: hanno infatti ospitato alcune opere d’arte dell’artista Loren Ernesto Negri. Dalla preziosa collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera è nata l’idea di esporre, presso il padiglione fieristico,  i lavori di alcuni tra gli studenti più promettenti e all’ingresso dello stesso hanno accolto i visitatori sei grandi violini, realizzati in polistirolo ed elaborati ad arte da noti artisti.

 

© Riproduzione riservata
Commenti