Un commento

Natale senza neve, ma con le polveri Alla Vigilia il dato più alto del 2011: 133 microgrammi per metrocubo

pm10-evidenza

– veduta di Cremona alle 11 di lunedì 26 dicembre

 

Natale in apnea per i cremonesi. Festività senza neve, ma con le polveri sottili. In un anno, non era mai andata così in alto la centralina di via Fatebenefratelli che, proprio durante le feste, ha fatto registrare i dati più preoccupanti di tutto il 2011. Dopo una serie di sforamenti costanti nel mese di dicembre (i primi 14 giorni) e cinque giorni di tregua dovuti al maltempo (dal 17 al 21 dicembre), già dal 22 le polveri avevano ripreso ad essere a livelli oltre il limite. Fino al 23 dicembre, quando le pm10 erano a quota 95 microgrammi al metrocubo. Poi, il dato della Vigilia (sempre riferito alle 24 ore precedenti), da record. Le pm10 sono salite a quota 133 microgrammi per metro cubo. Una quantità vicina al doppio del dato di allarme che, per legge, è di 75 microgrammi per metrocubo. Il dato in assoluto più alto dell’anno. Solo il 2 gennaio scorso, quasi un anno fa, la centralina cremonese aveva misurato 119.
Polveri sottili alle stelle anche nel giorno di Natale: 123 microgrammi per metrocubo, secondo rilevamento in tutto il 2011 per quantità di pm10. Meglio a Santo Stefano con le polveri in leggera diminuzione: 89 microgrammi per metro cubo. Con questi ultimi rilevamenti natalizi, i giorni di sforamento nel 2011 salgono a 104, 69 in più di quelli consentiti in un anno dall’Unione Europea.

Ecco la tabella con i rilevamenti di dicembre

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Achille

    Avessimo il coraggio di chiudere, sempre, dico sempre, il centro alle auto il fine settimana …

    Avessimo il coraggio di chiudere una regione intera per qualche week-end all’anno …

    Avessimo il coraggio di comprare solo autobus a metano …

    Avessimo tante idee …

    Avremmmo poi il coraggio di dire: “non è servito a nulla tutto cio’? …