45 Commenti

La Lega prepara la “festa” a Monti Sabato 7 gennaio il premier sarà a Reggio Emilia

monti

Anticipazioni confermate: sabato prossimo 7 gennaio  il premier Mario Monti sarà a Reggio Emilia per le cerimonie del 215esimo anniversario del Primo Tricolore. Una visita di due ore articolata in tre tappe: l’alza bandiera in piazza Prampolini alle 10.30, Sala del Tricolore mezz’ora dopo, conclusioni al Teatro Valli alle 11.30. Anche Cremona avrà i suoi rappresentanti alla Cerimonia avendo chiuso il secondo millennio con il raduno degli alpini (1999), iniziato il terzo con i bersaglieri (maggio 2003) ed ospitato il presidente Ciampi nel dicembre 2005, 23 anni dopo Pertini (sindaco Corada, presidente della Provincia, Torchio).

Dopo Napolitano (che a Reggio Emilia, il 7 gennaio dell’anno scorso, aveva dato inizio alle celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia) dunque arriva il Presidente del Consiglio. Ma il “clima” appare oggi ben diverso da un anno fa. La Lega è sul piede di “guerra”, annuncia una mobilitazione attraverso il deputato reggiano Angelo Alessandri, al suo fianco ci saranno gli indignados di OccupyRE. Su Twitter i contestatori non lasciano presagire nulla di buono. Le forze dell’ordine stanno mettendo a punto un servizio d’ordine di tutto rispetto “per prevenire possibili contestazioni e disordini”.

Dice l’on.Alessandri : “Questo Governo fantoccio è stato imposto sospendendo la democrazia, non è stato votato da nessuno e doveva occuparsi rapidamente di una emergenza economica che, nonostante i professori, resta più che allarmante. Occupandosi di altre iniziative devastanti come il voto agli immigrati, lo svuota carceri, l’attenzione del Governo si sta già spostando dal livello tecnico a quello politico per il quale non ha alcun mandato. Ormai è evidente che ci troviamo di fronte ad un vero e proprio ribaltone politico La parola deve tornare al popolo sovrano”.  (e.p.)

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • nanni

    GRANDE ALESSANDRI! MONTI GO HOME

    • E’ meglio che l’on. si rivolga ai suoi compagni di merende, con i quali ha condiviso un bel po’ di provvedimenti di cui molti , anche della lega, non sanno proprio che dire, se non affermare che era un gioco di squadra obbligato.
      Obbligato da chi ?????
      Risponda lei.

      • angela

        la lega non è mai andata a far merende:solo cene e cenoni.

        • LE MERENDE SONO QUELLE CHE AVETE FATTO IN PARLAMENTO,PAGATE DA TUTTI.

          • bruno

            No; Mario, le stanno facendo adesso in grande ammucchiata.

    • bruno

      Si rivolga, lei, ai suoi compagni, che state al sostegno di Monti, tutti insieme, Pd e Pdl. Siete voi che state facendo merenda insieme.

      • COMPAGNO SARA LEI !
        MONTI NON HA BISOGNO DI FARE MERENDE DI SORTA CON TALUNI , VIVE BENE DA SOLO.

        • bruno

          Con i nostri soldi…compagno!!!

          • A RI…COMPAGNO SARA’ LEI: MONTI NON HA BISOGNO DI SOLDI.
            HA GIA’ RINUNCIATO : QUELLO CHE NON AVETE FATTO VOI, COMPAGNI PADANI.

          • bruno

            Monti ha rinunciato? Per dirla alla Toto’:”VERAMON?”. Dunque, ha rinunciato alla sua pensione? 35.000 euro mensili. Ha rinunciato al suo vitalizio di “senatore a vita” ottenuto da Napolitano ancor prima di aver dimostrato le sue capacita’ di “uomo di governo”? “25.000” euro mensili. Totale: siamo gia’ a 60.000 euro mensili, esclusi extra, tredicesime ed altri introiti che dalla sua posizione puo’ percepire. Pero’ le do’ ragione su di una cosa: 60.000 euro mensili non sono pochi e Monti puo’ senz’altro rinunciare alle merendine.

          • Cari compagni padani Monti non ha bisogno di difensori: voi si.
            Nella vita privata lo hanno pagato perché vale i soldi che prende.
            Quello che voi guadagnate in politica, nella vita non sareste mai stati capaci di guadagnarvelo da soli.

          • bruno

            Monti vale senz’altro piu’ di te, ma non vale i soldi che prende. Valere piu’ di te, compagno Mario, non vuol dire essere meritevole di essere strapagato con i nostri soldi. Pagatelo tu con le tue tasche.

          • CARO COMPAGNO PADANO CELTICO lo so che Monti vale più di me.
            SEI tu che non lo sai che vale più di tutte le TROTE PADANE messe insieme.
            SE paghiamo il TROTA POSSIAMO PAGARE ANCHE Monti

          • Alessandro

            E il veglione (merenda) a Palazzo Chigi con i suoi (MONTI)parenti? Con tanto di staff al seguito? Chi paga queste persone? Monti o i cittadini?

          • CARO COMPAGNO PADAN CELTICO/AMICO DEL TROTA il veglione è finito alle 12,15 DOPO che Monti ha ballato VORTICOSAMENTE con la moglie e i figli ( quattro in tutto-pagando il biglietto ) mentre voi stavate ancora gozzovigliando (pagando è vero) ma su suolo pubblico con amici e amici degli amici.
            Lo staff è quello previsto che segue anche CHICELADURO pagato anche da noi.
            Ma voi pagate in “celoduro” in “calderolo” o col dito medio alzato al cielo ?!

          • Alessandro

            Voi cosa?Su suolo pubblico?

          • segui la stampa e troverai la risposta

          • bruno

            Compagno Mario, non hai ancora risposto a cosa ha rinuciato Monti. Lo hai detto tu, vero?

          • bruno

            …o devono leggere questo anche sulla stampa? Non riesci a rispondere?…

          • bruno

            …prima hai detto che Monti ha rinunciato e poi hai detto che Monti si merita i soldi che prende, che non ha rinunciato affatto, e allora? Prima dici una cosa,(monti ha rinunciato), non sai rispondere alla mia obiezione e poi cambi discorso dicendo che i soldi Monti li prende e se li merita, i “soldi pubblici”. Sei sicuro che le “trote” stanno nella lega? A giudicare dai tuoi discorsi, si direbbe che ce ne sono “fuori” molte di piu’.

          • caro compagno padan celtico
            come al solito sei male informato o non ti informi da solo: non posso farti io la rassegna stampa.
            E prima di rispondere leggi tutto per bene e capirai da solo.
            Dentro o fuori la lega è lega compreso il trota tuo amico.

          • bruno

            Di’ un po’, Mario, perche’ parli con i “sottintesi” e non citi chiaramente il nome di chi festeggiava “gozzovigliando sul suolo pubblico con amici e parenti”? Hai paura delle minacce di querela che ha lanciato tramite la stampa? Io, da trota, non ho nessun problema a citare il nome di Monti. Perche’ tu non esterni il nome di un assessore locale? E’ ovvio, le trote hanno una spina dorsale mentre non ce l’hanno i molluschi.

          • prima leggi bene e poi scrivi.
            Fine della trasmissione.

          • bruno

            …bravo chiudi le trasmissioni, scappa pure senza aver il coraggio di dire il nome di “chi gozzaviglia in piazza” con i “suoi amici, amici degli amici” “parenti” e company. La fuga dell’invertebrato.

          • liana

            Al prossimo cenone di fine anno a palazzo Chigi, si faccia invitare da Monti anche il signor Mario, visto che era una “cena in famiglia”. Il Monti non potrebbe rifiutare l’invito ad un suo entusiasta ammiratore. Magari Monti gli potra’ concedere anche qualche sconticino sulle tasse che Mario deve pagare.

  • Ora che la Lega è all’opposizione FACCIA dimettere i suoi
    “compagni padani”
    dagli incarichi di sottogoverno che ha affidato ai vari Milanese, Verdini, Papa, Bisignani, Lavitola, Romano, e nominativi vari nelle Banche, in Finmeccanica, nelle FF.SS, ecc. ecc.

    Ci interessa la coerenza della Lega contro a “Roma Ladrona……”
    come la stessa usa dire nelle cerimonie padano/celtiche .

    Nota: i Celti , da cui discendete, sono i primi immigrati clandestini della storia padana.

    Nel frattempo la Lega ha contribuito a lasciare libero qualche personaggio…”indagato” e nel contempo ha gustato la coda alla “vaccinara” : lo sappiamo a Roma è molto buona e a voi piace molto mangiare( lo abbiamo visto).

    • PS. DEL SOPRASCRITTO
      I COMPAGNI PADANO/CELTI si stanno ancora leccando le ferite loro inflitte dai LATINI Romani in epoca ANTE CHRISTUM NATUM e POST CHRISTUM NATUM quelle inflitte da FEDERICO SECONDO di HOHENSTAUFEN il 22 novembre del 1237 a Cortenuova di Bergamo dove hanno lasciato sul campo 5000 morti e abbandonato 4000 prigionieri condotti a Roma, dal Papa, insieme al “Carozino” (carroccio) come trofeo di guerra.
      Pro memoria per la Lega:
      Quando passate per il Cortile Federico secondo( a Cremona) , ricordatevelo e meditate.

      • bruno

        ps. E’ arrivate “o’ prufessore”. Mo’ ci racconta anche la storia ed esce “fuori tesi”. Non mi sembra il caso di scomodare “federico II”, gli antichi “romani” e celti per delle polemiche del presente. Ma visto che lancia l’argomento gli rispondo che i “romani”, dopo tanti secoli di dominio, furono invasi e sopraffatti da quei barbari che nei secoli precedenti avevano sempre battuto. Federico II di Svevia, re di Sicilia, Duca di Puglia e Principe di Capua sconfisse a Cortenuova la seconda Lega Lombarda, quella del 1237 e non quella mitica del 1167 della battaglia di Legagno che invece “spolvero'” ben bene il suo padre Federico I. C’e’ anche da ricordare che, nonostante la sconfitta, i comuni lombardi non furono mai domati e Federico II dovette combatterli per tutta la sua vita. Si ricordi anche questo signor Mario e si ricordi che Federico II massacro’ e fece deportare anche la gente deicomuni di Sicilia e della Puglia che non volevano sottomettersi alla sua autorita’. Quando passeremo nel cortile FEDERICO SECONDO ci ricorderemo anche di queste cose e che “faro di civilta’” rappresento’ per la nostra storia questo invasore alemanno autoritario e centralista.

        • Visto che insisti:lo so le batoste bruciano ancora.

          Prima che richiediate di far cambiare la dedica a Federico II in” cortile del trota” devi sapere anche che:
          Federico II fu anche re di Sicilia , re d’Italia,re di Germania, re dei romani e imperatore, nonché re di Gerusalemme per 30 anni e fu definito”stupor mundi”.
          Va segnalato infine che lo”stupor mundi” si faceva “accompagnare”, oltre che da un gran numero di animali, grandi e piccoli, e di belle donne, anche da una nutrita schiera di abilissimi arcieri medio-orientali,di fede mussulmana, che hanno sempre contribuito alle sue strepitose vittorie;
          (quando la storia interferisce con la non-storia !!)
          Ma il suo regno non fu caratterizzato solo da guerre contro i comuni e le regioni ostili: infatti fu instancabile sostenitore della diffusione della cultura, a tutto campo, ed alla sua corte vissero i più eminenti studiosi di tutte le culture: arabe, greca, latina ed ebraica.
          Fra i tanti personaggi va segnalato Pier delle Vigne , autore del codice legislativo del regno di Sicilia ( Constitutiones Augustales- noto anche come Costituzione di Melfi) che è tra le più grandi opere della storia del diritto.
          Nella sua mente già immaginava (800 anni fa) una Europa unita e di tipo moderno , volta ad integrare tutte le culture.

          • bruno

            Quando la storia interferisce con la non storia…ma sentilo, che spocchia…la sa lui la differenza tra storia e non storia. federico II non immaginava una “Europa unita e di tipo moderno”, (800 anni fa?), ma semplicemente il “suo” impero e la sua corte di animali, donne, arcieri, comici, giocolieri era di influenza mediterranea-medio-orientale. Quanto alla “cultura” del suo cenacolo o sulla magnificenza di opere “augustales” non dovevano essere molto convicenti con le popolazioni dell’epoca dato che era sempre in guerra contro tutti e tutto. I suoi titoli che tu gli osanni tanto,imperatore qui o re di la’, non gli sono stati dati da Gesu’ Cristo, ma ereditati o raccattati facendo e disfacendo alleanze con papi o con gli anti-papisti. Infine non farmi ridere sulle “batoste che bruciano” perche’ io sono originario proprio dei luoghi dove il tuo idolo regnava e ti assicuro che della sua “grandeur” non ne e’ rimasto nulla. Ora posso darti dell’ignorante?

          • Certo, e…… chi non lo è ( l’importante è saperlo ): DETTO DA LEI E’ UN COMPLIMENTO
            ma non agitarti troppo, così fai il gioco dell’avversario.
            Egr. sig Bruno , padano/CELTICO amico del trota, leggi bene tutta la filastrocca , le parole sono quelle NERE e non quelle che scrivi tu;
            nel frattempo manda avanti la richiesta del cambio di dedica, con l’intesa che poi vi radunerete a Cortenuova di Bergamo anziché a Pontida.
            Nuova dedica proposta : “CORTILE DEL TROTA PADANO CELTICO prode condottiero di popoli padani”;
            e raccogli le firme allo scopo, potrei darti una mano : da ignorante alla pari.
            Del trota rimarrà testimonianza imperitura , e non passerete più per il Cortile FEDERICO SECONDO
            con la tristezza nel cuore.
            GAME OVER

          • bruno

            Mi fa piacere che prendi come un complimento la parola “ignorante”, che io, peraltro, avevo solo chiesto gentilmente se potevo affibbiaterla. Evidentemente, a giudicare da questo suo ultimo post, la tua cultura su “federico II” e’ esaurita, o sara’ esaurito il relativo “copia e incolla”, e non sapendo piu’ cosa rispondere ti rifugi nelle “filastrocche”. Scusa ma non avevi gia’ detto “fine delle trasmissioni”? Lo vedi che prima dici una cosa e poi ne fai un’altra? Allora, ce lo dici il nome dell’assessore che organizza le “feste in piazza con gli amici e gli amici degli amici? O hai paura delle “trote”?

    • bruno

      ..ad esempio, non si poteva votare contro Romano perche’ era stata posta la questione di fiducia e non era il caso di anticipare la venuta di Monti..Ora mangiamo Monti, i suoi Professori e tutta la corona di politici che li appoggia…

      • ross

        Bruno, abbi pazienza, il signor Mario ha mangiato qualche fetta di mortadella di troppo.

        • sempre meno indigesta delle vs. merende in parlamento con gli alleati di sempre

    • CIAO BRUNO DUE amico del trota(compagno padano celtico -primo immigrato clandestino-) ( ma allora sei proprio tu !!)

      Le trote me le mangio quando sono cotte alla piastra.

      ESAURITO SEI TU …..E IO NON HO MAI COPIATO ( oppure dimmi dove, salvo mie pubblicazioni)….

      MI DOCUMENTO ed elenco ( da tanto tempo) ….E tu dove ti sei documentato ….?? presso l’enciclopedia del trota ?

      Lo so ,li puoi trovare quello che ti piace di più, ad esempio i fatti del 1167 (prima lega) e non quelli del 1237(seconda lega) che vi lasciarono a pezzi.

      Gli arcieri mussulmani ne hanno infilzati 5000 se la ridono ancora adesso.

      E’ quello che succederà ( politicamente) anche alla TERZA lega.

      Ti posso comunque fornire una bibliografia adeguata ove tutti quelli che vogliono imparare si rifugiano : ed in quella sede tu puoi senz’altro copiare ed incollare , così non fai brutte figure.

      La costituzione di Melfi è ancora oggetto di studio, ma è scritta in latino: te la puoi sempre far tradurre dal trota, noto esperto.
      Se vuoi tuttavia ti do una mano.

      Ti ho anche già scritto di leggere bene le mie parole: sono quelle nere .
      Per il resto leggi la stampa e troverai risposte adeguate.

      DA Reggio sei tornato con le ossa rotte , vero ?
      Sono sempre tuttavia disponibile a darti una mano per cambiare la dedica in favore del “trota” nel cortile del Comune, così potresti soffrire meno, quando passi per il cortile Federico II( fai un fischio, organizza il banchetto e alza il dito medio al cielo, ti riconoscerò).

      PS. Visto che sei bravo spiega al popolo padano ( non celtico) come fate a lasciare in circolazione personaggi inquisiti !

      • QUANTO SOPRA VALE PER TUTTI I “BRUNO” DI QUESTA BELLA PAGINATA

  • Alessandro

    Insomma Full Monti può tutto…come il berluskaiser quindi!

    • forse , ma ci manca il cucù, ci manca tanto

      • bruno

        Ci mancava il cicciobello di Mario…

  • Aggiorno.Sabato mattina a Reggio Emilia, ore 10.00, insieme alla Lega Nord scenderanno in piazza anche i lavoratori delle ex Reggiane (“senza lavoro non possono andare in pensione” dice il consigliere comunale leghista Matteo Iotti). Contestazioni annunciate anche da sinistra:Rifondazione sfilerà con le “bandiere listate a lutto”;cioè la bandiera italiana e la bandiera tedesca. Una sfilata, come ha detto il consigliere Alberto Ferrigno “anche per impedire alla Lega di avere la piazza.La Lega non ha alcun titolo per esprimere il proprio dissenso, loro che hanno sostenuto il governo Berlusconi”. Alla festa del Tricolore la città si presenta divisa in due.

    • bruno

      La manifestazione (della lega) e’ riuscita nonostante che i sinistrini credono di aver “marcato” la piazza.

      • bruno

        Una curiosita’: c’erano un po’ tutti di quelli che contestano Monti ma in piazza non c’erano la gente comune che lo appoggerebbe. Come mai?

  • Secondo aggiornamento: Monti a Reggio ha ricevuti applausi (nei Palazzi) e fischi (in piazza). Nella Sala del Tricolore, a sorpresa, ha preso la parola parlando un minuto per dire che il suo impegno prioritario é a favore dei giovani( “è il criterio che ci ispira”). Al Teatro Valli, poco dopo, ha invece parlato per 34 minuti promettendo lotta alla evasione e alla corruzione, dialogo con le forze sociali, rilancio delle infrastrutture,conti in regola. Il Trio che l’ha preceduto – il sindaco Del Rio, la presidente della Provincia Sonia Masini, il governatore Vasco Errani – gli hanno garantito l’appoggio sulla strada del “rigore,crescita, equità”. In piazza invece gliene hanno dette di tutti i colori quelli della Lega, Rifondazione e la “Casta degli indignados”.Intanto li utltimi dati(risalgono a novembre) dicono che la disoccupazione é salita all’ 8,6% contro l’8,5% di ottobre.Gli occupati sono scesi di (altre) 28mila unità. Monti ha fatto capire che per invertire la rotta bisognerà eliminare certi vincoli insostenibili che ingessano il sistema. Ma come farà?

    • bruno

      Come fara’? Espulsioni all’estero dei disoccupati, (itaiani), e cosi’, dalle statistiche, risultera’ la “piena occupazione”.