Commenta

Faceva il facchino a Casalbuttano la vittima dell'incidente di Formigara Gravissime le condizioni dei due bambini

incidente-ev

FOTO FRANCESCO SESSA

La vittima dell’incidente di domenica mattina sulla strada tra Formigara e Pizzighettone aveva 46 anni e si chiamava Mohammed El Abidi, residente a Maleo (Lodi). Era facchino con un contratto a termine presso una ditta di Casalbuttano. I due figli hanno 9 anni (la bambina) e 4 anni (il maschietto) e le loro condizioni sono gravissime: attualmente sono ricoverati rispettivamente all’ospedale di Brescia e di Crema. Anche la loro mamma è rimasta ferita nell’incidente ed è ricoverata all’ospedale di Cremona: ha trent’anni e fa la casalinga. Ferito sia pure in maniera non grave anche il conducente dell’altra vettura, anch’egli all’ospedale di Cremona.

Il drammatico incidente è avvenuto questa mattina alle 11,30 sul tratto di strada tra Pizzighettone e Formigara. Con il passare delle ore si fa luce anche sulla dinamica. Su un’auto, una Fiat Bravo, viaggiava una famiglia marocchina: il padre la madre e due bambini di 9 e 4 anni.  L’auto stava sorpassando una Toyota Verso quando – forse per un errore di guida le due auto – si sono toccate, carambolando e scontrandosi prima di finire in un campo. Agli occhi dei soccorritori, ambulanze del 118, carabinieri, vigili del fuoco e un elicottero del Pronto Soccorso, la situazione è apparsa subito drammatica. El Abidi è morto sul colpo. Tutti i corpi degli occupanti della Fiat Bravo erano stati sbalzati fuori dall’auto. Uno dei bambini è stato subito portato in eliambulanza all’ospedale civile di Brescia e sarebbe già stato sottoposto ad intervento nel reparto di neurochirurgia, l’altro è stato condotto in ambulanza all’ospedale di Crema. Per  i due bambini la prognosi è ancora riservatissima.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 


© Riproduzione riservata
Commenti