8 Commenti

Covegno Forza Nuova, il Pd: «A chi giova?» e l'Anpi invita al presidio

fiore

Continua a far discutere il convegno di Forza Nuova in programma per sabato 14 dalle 15 a palazzo Cittanova con il segretario nazionale Roberto Fiore e intitolato “Dalla crisi economica alla moneta di popolo”. Dopo la l’annuncio di un presidio concomitante di protesta da parte della sinistra cremonese a Sant’Agata e la replica di Forza Nuova («la militarizzazione della città non avverrà per nostra responsabilità, l’evento è aperto a tutti, organizzato alla piena luce del sole e soprattutto autorizzato»), ecco le dichiarazioni del Partito Demovratico e di Anpi.
«A chi giova? – chiede il segretario cittadino democratico Daniele Burgazzi – Questa domanda continua ad imporsi nelle vicende politiche della nostra città da alcuni mesi a questa parte: che si parli di acqua, di parcheggi, di LGH, di dipendenti comunali, di welfare, di progetti di sviluppo sembra che ci sia sempre qualcosa che sfugge alla normale comprensione. E la stessa domanda torna per quanto succederà sabato. A chi giova ospitare un convegno organizzato da Forza Nuova, formazione politica che si caratterizza per posizioni al limite del legale? A chi giova chiudere un pezzo di centro città (in un sabato di saldi) perchè si sa già che arriveranno diversi pulman di “simpatizzanti” piuttosto “esuberanti”? Cremona non si merita tutto questo, la sua storia democratica ed antifascista dimostra che questa città non ha paura delle iniziative politiche da qualunque parte provengano, tuttavia è bene ricordare che frange di questo moIl Pdvimento sono salite agli onori della cronaca per episodi di razzismo e violenza. Il Partito Democratico non può tollerare che tutto questo avvenga anche a Cremona pertanto ci auguriamo che sabato tutto si svolga in tranquillità, anche se siamo profondamente rammaricati che si sia concesso l’utilizzo di una delle più prestigiose sale della città per un evento di tal genere. Il nostro terreno di confronto è e sarà solo quello politico e su questo terreno non temiamo il dibattito e la discussione, ma chiediamo che per il futuro ci sia una maggiore attenzione a questo tipo di richieste. Torna di nuovo la domanda: a chi giova tutto questo?».
«Il circolo dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani (ANPI) di Cremona condivide e fà proprio l’appello, lanciato da diverse organizzazioni antifasciste cremonesi, contro la calata a Cremona di Forza Nuova, nota organizzazione neofascista, xenofoba, razzista – scrive l’Anpi – Esprime pure un forte disappunto per il permesso accordatogli. Il circolo ANPI “Salvador Allende” invita i propri militanti a partecipare al presidio antifascista, rumoroso e pacifico, da tenersi in piazza S. Agata o, comunque, in uno dei luoghi autorizzati dalle competenti autorità. Il circolo “Salvador Allende”, che sarà presente con la propria bandiera, fà appello a tutte le organizzazioni chiaramente antifasciste ad essere presenti con i propri militanti».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cristian
  • gianni

    Bravi quelli del PD. Siamo democratici, il nostro terreno di confronto e’ solo politico, la citta’ non ha paura delle iniziative politiche da qualunque parte provengano, ma quelli li’ non bisogna concedere una delle piu’ prestigiose sale della citta’ e poi ci sono i “saldi”, che diamine! Andava meglio il kavarna nel prestigioso palazzo e il convegno di forza nuova al cascinetto? Un modo simulato del Pd per dire “quelli li’ non li vogliamo” in nome della “democrazia”. In nome della “democrazia popolare”?

  • simon

    “Caro” Cristian, perchè non pubblica anche ciò che rappresenta a fondo il vostro livello di civiltà?
    http://www.repubblica.it/online/cronaca/prideroma/prideroma/prideroma.html

    • Cristian

      chi ha detto che sono un militante? e cmq complettamente d’accordo! La natura ha le sue regole! se non si rispettano sono problemi tuoi, ma non andare in giro vestito da donna se sei “uomo”

      • p.

        la natura ha le sue regole… e ogni cervello le proprie dimensioni.

        • Cristian

          beh se, secondo te un uomo che va in giro vestito da donna con tacchi é normale

  • AI GIOVANI

    Per spiegarvi chi son stati i dorotei bisognerebbe perdere molto tempo, ma per farvelo capire in un minuto, è sufficiente leggiate la nota del segretario cittadino dei neodemocratici, Daniele Burgazzi, sul convegno di Forza Nuova di sabato. Tacere, che sarebbe stata la nota migliore, impossibile, han già tuonato 12 (dodici) gruppi di sinistri, cui dopo si sono aggiunti i veterani dell’Anpi (una data, solo una data, il 2322 dopo Cristo? ma ci facciano sapere quando smettono di celebrare la vittoria degli angloamericani cui i loro nonni diligentemente si accodarono) e, inspiegabile il ritardo, i guazzabuglisti del SELP (Sinistra Ecologia Libertà Peperoncino rosso), che hanno ricordato un importante precedente dottrinale, l’ordine del giorno del Comune di Bologna, 1 dicembre 2008, che chiedeva lo scioglimento di detta formazione paramilitare in nome della 12ma disposizione transitoria e finale della nostra Costituzione, orca, questi sinistri mi tolgono il fiato….
    Magari anche Burgazzi avrebbe preferito tacere….e il rischio di farsi scavalcare a sinistra dimorando al centro? per cui cari giovani lasciate perdere il suo intimo, leggete le mosse. Da quando i compagni han buttato nei bidoni le casacche rosse, tutti han diritto di parola, purché le pronuncino esatte. A chi giova chiudere un pezzo del centro durante i saldi per concedere l’uso di una delle più prestigiose sale della città per un evento di tal genere?
    Cremona non si merita tutto questo, la sua storia democratica e antifascista (diciotto mesi scarsi in vent’anni, n.d.r.) dimostra che questa città non ha paura delle iniziative politiche da qualunque parte provengano, e noi del PD non temiamo il dibattito e la discussione, ma chiediamo che per il futuro ci sia una maggiore attenzione a questo tipo di richieste.
    A chi giova ospitare un convegno organizzato da Forza Nuova? a chi giova tutto questo?
    Imberbi lettori, Burgazzi ha parlato, ma ha chiesto come gli altri sinistri di impedire il convegno? ha detto con chiarezza che anche a destra han diritto di parola?
    Bene, adesso sono certo che avete capito chi erano i dorotei.

    Cremona 12 01 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • Vincenzo

    Il Partito Democratico che sostiene di potersi battere a livello dialettico/culturale con qualsiasi avversario per poi voler impedire anche solo che certi suoi rivali possano richiedere al comune una sala congressi come normali cittadini dovrebbe far riflettere anche sulla presunta democrazia di cui questi si vantano tanto.
    Mentre su l’ANPI non c’è più molto da dire, al giorno d’oggi l’ANPI e l’antifascismo in generale vengono strumentalizzati da una precisa parte politica (come se gli antifascisti liberali e cattolici non avessero voce in capitolo) ed è costituita da vecchietti ultra-ottantenni e vetero-stalinisti riciclati foraggiati dai centri sociali e fanno della strumentalizzazione politica dell’antifascismo un dogma, il bello è che si permettono pure di pontificare sulle idee politiche alrui e chiamano “fascista” chiunque non pensi al 100% le loro stesse cose, fanno ridere i polli!