Commenta

Botteghe del centro, confermato il direttivo: Mantovani di nuovo presidente

botteghe

Le Botteghe del Centro puntano sulla continuità. Con voto unanime, questo pomeriggio, è stato confermato il direttivo del gruppo (al quale si aggiungono tre nuovi consiglieri) e per acclamazione sono stati scelti Paolo Mantovani come presidente e Marco Ferrari come suo vice. L’esito del voto era piuttosto scontato. Mantovani, già nelle scorse settimane aveva ottenuto l’apprezzamento del presidente Pugnoli. Che, anche oggi, ha voluto ribadire come “in questi anni sia stato fatto un lavoro sindacale davvero importante”. Ed ha sottolineato anche che “L’esperienza delle Botteghe è servita per far nascere e crescere nuovi gruppi territoriali in tutta la provincia”. Anche in futuro conferma Mantovani, “Le Botteghe sono chiamate ad essere laboratorio di nuove esperienze per rendere la Associazione sempre più vicina ad ogni imprenditore”. Proprio per questo si è scelto di allargare il consiglio. “Vogliamo che, in ogni via del centro – ha dichiarato il presidente nel presentare il programma di mandato – ci sia un referente di Confcommercio, pronto ad ascoltare e ad impegnarsi per aiutare il commercio a crescere”. Proprio per questo, accanto a Mantovani e Ferrari sono stati confermati Alessandro Bandera, Edoardo Fugazza, Maria Sole Pozzi, Franco Stanga ed Elena Vacchelli ai quali si aggiungono Marco Morandi, Gabriele Dassi e Pierluigi Bonardi. “Un gruppo giovane ma che ha già dimostrato il proprio valore”, come ha sottolineato il vicepresidente Sergio Vacchelli, che insieme a Claudio Pugnoli e Franco Stanga è stato tra i fondatori delle Botteghe.
Guardando all’impegno dei prossimi tre anni Paolo Mantovani ha parlato di un “periodo certo non facile per le difficoltà della crisi e per i cambiamenti profondi che il settore è chiamato ad affrontare”. Per i quali “Serve una visione ampia ed elastica. Il commercio tradizionale, come lo si intendeva vent’anni fa, non c’è più. Interpretare le nuove esigenze delle imprese e dare risposte concrete è l’obiettivo prioritario delle Botteghe”. “Affrontiamo questa nuova sfida con la consapevolezza di quanto di positivo è stato fatto fino ad oggi, anche grazie al supporto convinto della Associazione”. Da questi presupposti e da una rinnovata collaborazione con le realtà e le istituzioni locali occorre ripartire.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti