11 Commenti

Sabato in piazza Cadorna presidio di CasaPound e raccolta firme per riformare Equitalia

casa-pound

Dopo Forza Nuova, CasaPound Italia. L’associazione di estrema destra terrà infatti un presidio a Cremona questo sabato (4 febbraio), precisamente in piazza Cadorna dalle 14 alle 18. Si tratta della prima uscita di CasaPound a Cremona e si terrà nel contesto di un’iniziativa organizzata in tutta Italia dall’associazione.
Nel dettaglio, verranno raccolte firme a sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare per la riforma di Equitalia: “Firma la legge, ferma Equitalia” è infatti lo slogan scelto da CasaPound.
Ecco, tratte dal volantino, le richieste della proposta di legge dell’associazione:
Impedire ad Equitalia di iscrivere ipoteche su immobili destinati ad abitazione principale per crediti inferiori ad almeno il 30% del valore dell’immobile stesso; impedire il pignoramento di beni strumentali dell’impresa e di una percentuale di credito superiore al 20% del totale iscritto in bilancio; obbligare Equitalia ad applicare il tasso di interesse legale nella rateazioni dei crediti; revocare ad Equitalia la possibilità di condurre indagini finanziarie; diminuire la percentuale pagata ad Equitalia sui piccoli crediti riscossi e raddoppiare quella sui grandi crediti (ad esempio superiori al milione di euro) per incentivare ulteriormente l’ente di riscossione a perseguire i grandi evasori“.
In occasione dell’iniziativa, il Comune di Cremona, attraverso il direttore del settore Polizia Municipale, ha già predisposto un’ordinanza sulla circolazione  stradale per sabato 4.
E’ previsto in particolare il divieto di transito in ambo i sensi di marcia, dalle 12 alle 18 e comunque fino a cessate esigenze, in Piazza Cadorna per l’intero tratto antistante il civico 5, con estensione del provvedimento al civico 7/a, con possibilità di accesso, lungo il senso di marcia consentito, ai veicoli diretti al passo carrabile della Coop, ai veicoli diretti agli stalli di sosta in corrispondenza del civico 7 ed alle biciclette.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • saion

    sempre merde, il comune non ha ancora capito che in questa città non li vuole nessuno.

    • melisso melasso

      L’hai deciso tu che non li vuole nessuno?

      • saion

        si vogliono solo loro, che sono nessuno! se tu sei uno di loro, per me sei nessuno. non li vuole nessuno!

  • FORZA CREMO !!

    VIA I FASCISTI DALLE PIAZZE !! il comune non dovrebbe permettere una cosa del genere

  • sandra

    L’iniziativa di Casa Pound un tempo l’avrebbe fatta la sinistra. Oggi la destra sui problemi veri della gente e’ molto piu’ attiva, presente e incisiva dei cosidetti compagni.A proposito, compagni di che? Di merende?

  • Lapo

    La sinistra non ha mai fatto iniziative del genere e mai le farà, per una scelta etica. La destra parlamentare, peraltro non avalla l’iniziativa di casa pound. Casa Pound è un movimento neo-fascista quindi demagogico e populista. Equitalia e chi ci lavora non ha alcuna responsabilità della crisi e delle difficoltà dei cittadini. Il centrodestra sì. Criminalizzare Equitalia con slogan “Ferma Equitalia” non fa che alimentare l’odio verso un “nemico” che non ha colpe e che è già nel mirino di diversi sconsiderati.
    Se questo è l’attivismo della destra verso i problemi della gente, perchè non proporre una legge che impedisce di arrestare il ladro che ruba perchè affamato, o una legge che impedisce ad un’azienda di poter pignorare i beni del suo debitore. Qual’è la differenza ?

    • fede

      E’ una barzelletta ? Scelta etica della sinistra ? Pero’ non fa ridere…

    • Steve

      Perchè, la sinistra ha anche una etica???

  • P.

    il 13 dicembre un militante di casapound ha fatto, a firenze, una strage, uccidendo a colpi di pistola due uomini, la cui sola “colpa” era di essere senegalesi. pochi giorni dopo il comune di cremona ha negato un banchetto dei “fascisti del terzo millennio” (come si definiscono) in città. evidentemente le vite di due persone hanno perso valore in poco più di un mese.
    sindaco e prefetto, che hanno la memoria corta e ora autorizzano il presidio di assassini, sappiano invece che la cittadinanza non ha invece dimenticato.

    • Steve

      Intanto la cittadinanza proprio non sa, altro che “non ha dimenticato”. E poi la sinistra, o meglio, i proletari extraparlamentari, dove sono? Come proteggono le minoranze, i pensionati, gli operai? Protestando contro qualcuno che ce l’ha con Equitalia e con i loro sistemi capitalistici? Ma bravviiii !!!! La sinistra è morta in parlamento ma è morta anche fra la gente (per fortuna).

      • caro Steve

        La cittadinanza non dimentica e un manipolo di assassini in città non li vuole.
        Tra l’altro gli amministratori hanno pensato all’ingorgo che creeranno ancora una volta in città di sabato?