3 Commenti

In macchina piccione ucciso, 26enne a processo ad aprile

trib

Durante un controllo, nell’estate del 2009, i carabinieri avevano trovato nel bagagliaio della sua macchina un piccione morto, ucciso con alcuni piombini sparati da un’arma ad aria compressa. Un cremonese 26enne andrà a processo il prossimo 20 aprile per “aver cagionato la morte dell’animale per crudeltà o senza che vi fosse lo stato di necessita”. Il ragazzo avrebbe violato l’articolo 544 bis del codice penale, tra i delitti contro il sentimento per gli animali, e rischia una condanna tra i tre e i 18 mesi di reclusione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Marco

    Hanno fatto bene!

  • sandra

    Buon senso vorrebbe che in un caso simile un’ammenda pecuniaria sia una sanzione piu’ che adeguata. Ma naturalmente la Giustizia non puo’ consentire a un bieco killer di piccioni di farla franca !

  • angela

    …Lo processa Povia?