3 Commenti

«La biciclettata anti-smog richiama l'amministrazione alle proprie responsabilità»

ruggeri-biciclettata

Il giorno dopo la biciclettata anti-smog, si accende la politica sul tema dell’inquinamento. Ad intervenire, la capogruppo del Partito Democratico Maura Ruggeri. «Il successo dell’iniziativa – dichiara – è una dimostrazione dell’aumentata sensibilità dei cittadini per la qualità dell’aria e più in generale dell’ambiente in cui viviamo e costituisce anche un forte richiamo all’assunzione di responsabilità da parte degli amministratori».
«Se è certo – sostiene ancora la capogruppo – che il miglioramento dell’aria avvelenata di cui quotidianamente ci riempiamo i polmoni passa in gran parte dalla riduzione del traffico veicolare , è necessario che  provvedimenti sulla mobilità e sul trasporto pubblico urbano siano coerenti con quell’obbiettivo. E’ coerente allora la scelta di aprire la ztl? È  coerente riempire il centro di strisce blu incentivando il girovagare degli autoveicoli alla ricerca del posto per parcheggiare? E’ coerente aprire corso Campi al transito dei bus? Quali provvedimenti s’intendono intraprendere per favorire la sosta nei parcheggi corona e nei contenitori Massarotti e Marconi? Quali per allargare le aree pedonalizzate ed aumentare le piste ciclabili? Come si fa a sostenere che si sta facendo tutto il possibile?».
Attenzione da parte dei democratici anche al tema del termocombustore. «Per quanto riguarda il termocombustore – dice in merito Maura Ruggeri – non è in discussione la scelta di responsabilità a suo tempo adottata, si tratta tuttavia d’impianti che richiedono manutenzione e ammodernamento, probabilmente sarebbe opportuno fornire ai cittadini risposte chiare e rassicuranti  sugli interventi e sui tempi e modi degli stessi. Accanto al termocombustore, ad opera di Linea Energia Rovato  (LGH) , sorgerà a breve un nuovo  impianto per la combustione dei rifiuti legnosi, il nuovo impianto restituirà alla città  maggiore energia per il teleriscaldamento, ma comporterà un ulteriore appesantimento di  un’area già critica. Qual è il rapporto tra costi e benefici in termini ambientali per Cremona?»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    ottima iniziativa ,complimenti a tutti i partecipanti ,io vi ho seguito a piedi.

  • angela

    oggi le centraline cosa dicono?

  • nanni

    Elia inizia a pedalare va, invece di parlare e basta! anzi di sparlare…