Commenta

Perizie di immobili provinciali affidate ad esterni, Milesi: «Con quali motivazioni?»

Milesi

Perizie di immobili provinciali affidate ad esterni. La questione arriva in consiglio provinciale. Ne chiede conto la consigliera dell’Idv Clarita Milesi in una interrogazione al presidente Salini, al presidente del Consiglio e all’assessore al patrimonio. «Appreso che è stato affidato ad un professionista esterno l’incarico per la redazione delle stime asseverate sia del Palazzo provinciale di Crema, sia del palazzo provinciale di Casalmaggiore, (il professionista citato negli atti risulta essere lo stesso che nel corso dell’anno 2011 ha redatto la stima asseverata sull’immobile acquistato dalla provincia, immobile “ex Istituto Santa Dorotea”); preso atto delle premesse di cui alla DG 561 del 13.12.2011 e precisamente…”al fine di valorizzare le professionalità interne all’amministrazione, “, considerato altresì che le stime delle case cantoniere oggetto di alienazione sono state redatte da personale interno al settore  patrimonio – scrive nell’interrogazione Clarita Milesi – chiedo di conoscere: quali sono state le ragioni che hanno portato l’amministrazione a scegliere di affidare a trattativa diretta le stime sopracitate; se sussistono,preventivi di spesa o condizioni di prestazioni diverse, offerte ai vari soggetti interpellati (agenzia e professionista) che, hanno poi motivato la successiva scelta dell’organo responsabile dell’Ente di affidare ad un professionista esterno quanto indicato in oggetto».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti