Commenta

Un biglietto anonimo spunta sui treni per Milano: «A marzo sciopero dell'abbonamento» I comitati si dissociano

treno-biglietto

Il biglietto ha cominciato a circolare tra i pendolari della linea Mantova-Cremona-Milano nella giornata di lunedì 27 febbraio. Un pezzetto di carta anonimo consegnato ai viaggiatori da una persona sconosciuta. “Per dare un forte messaggio (con un bel gesto) a Trenord e Trenitalia – si legge nel biglietto – invito tutti i pendolari a non prendere il prossimo mensile di marzo causa disagio o rottura dei nostri portafogli e/o borse. Ci scusiamo tanto ma siamo impossibilitati all’acquisto dell’abbonamento, però sarà nostra premura cercare una possibile soluzione magari per il mese di aprile. I pendolari si scusano ancora per il disagio. Uno dei tanti pendolari stufi…”. Immediata la reazione dei comitati Inorario e U.T.P. che hanno preso le distanze dall’iniziativa. «Segnaliamo – dicono Matteo Casoni, Max Gabbiani, Paolo Ferretti, Massimiliano Monteverdi e Andrea Bertolini – che, come comunicato da alcuni viaggiatori, sui treni diretti della Milano–Mantova sono stati distribuiti biglietti nei quali si invitano i viaggiatori, esasperati per i continui disagi patiti, a non acquistare il titolo di viaggio per il mese di marzo 2012. Pur condividendo la frustrazione patita, le sottoscritte associazioni che operano sulla linea desiderano prendere le distanze da questa forma di protesta che non rientra tra quelle previste e portate avanti unitariamente. Le sottoscritte associazioni si ritengono pertanto sollevate da qualsiasi responsabilità in merito alla distribuzione di detto materiale e ad eventuali conseguenze che potrebbero nascerne, oltre che ad eventuali ripercussioni nel caso in cui gli aderenti a detta protesta dovessero essere sanzionati».
La protesta portata avanti dai comitati, è bene ricordarlo, è quella sì dello sciopero del biglietto, ma nel momento in cui lo si è già acquistato. I viaggiatori sono stati invitati a non mostrare il titolo di viaggio, non a non comprarlo, per fare leva su Trenord nel momento di eventuali trattative.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti