Commenta

Allenamenti, incontri con le scuole e un match da non perdere La tre giorni del settebello in città

cs-pallanuoto

Cremona alla ribalta nazionale grazie ad un evento sportivo di grande importanza: l’incontro tra i campioni dal mondo di pallanuoto, in acqua il 6 marzo alle 20.30 nella nostra piscina comunale, per l’ultima del girone B di World League contro la Gran Bretagna. Il programma della presenza a Cremona del mitico settebello nazionale è stato presentato in tarda mattinata nella Sala Giunta di Palazzo Comunale dal sindaco Oreste Perri, dal consigliere comunale con delega allo sport, Marcello Ventura, dall’assessore provinciale allo Sport Chiara Capelletti e dall’addetto stampa della Federazione Italiana Nuoto Attilio Mattioni, in rappresentanza del presidente regionale della FIN, Danilo Vucenovich.

Il sindaco ha evidenziato l’importanza dell’evento, dicendosi felice di ospitare a Cremona un incontro così importante che consente inoltre ai giovani di poter incontrare dei grandi campioni. Ha inoltre manifestato la sua soddisfazione per questa gara che si colloca nell’ambito delle iniziative in vista di Cremona città europea dello sport 2013 e il momento più emozionante sarà sicuramente l’esecuzione dell’inno italiano e di quello inglese con uno violino della Collezione “Gli Archi di Palazzo Comunale”.

L’assessore provinciale allo sport Chiara Capelletti ha dichiarato a sua volta che questa tre giorni, oltre all’aspetto spettacolare, rappresenta un momento di conoscenza e di crescita per tutti i giovani insito nella pratica sportiva in generale.

Il consigliere comunale con delega allo sport Marcello Ventura ha quindi illustrato il programma di massima dell’iniziativa, ringraziando tutti coloro che hanno collaborato e contribuito perche questa importante partita si disputasse a Cremona, dove la grande pallanuoto manca da alcuni anni. Ha segnalato che tra i convocati c’è anche Giacomo Pastorino, che i cremonesi conoscono bene avendo militato nella squadra di pallanuoto della Bissolati. Un particolare ringraziamento lo ha riservato al presidente del Triathlon Cremona Stradivari, Massimo Grezzi, che si è impegnato a mettere a disposizione i mezzi e una guida per gli arbitri internazionali impegnati nella gara.

L’arrivo dei giocatori è previsto per domenica 4 marzo al Cremona Palace Hotel e in serata, tra le 19 e le 20,30, ci sarà subito il primo allenamento nella piscina comunale. Questa sarà l’occasione per “inaugurare” i nuovi spogliatoi a servizio della vasca olimpionica da poco terminati. Lunedì 5 marzo altro allenamento dalle 10,30 alle 12,15, sempre nella piscina comunale, e alle 13 incontro con la stampa a Palazzo Comunale. Nel pomeriggio, alle 17 i giocatori e l’allenatore incontreranno i ragazzi delle scuole cremonesi all’impianto comunale. A seguire, dalle 19 alle 20,30, una seduta di allenamento.

Martedì 6 marzo dalle 11 alle 12 altra seduta di allenamento a cui seguirà l’incontro con i bambini delle scuole di Cremona che praticano l’acquagoal. Alle 13 ci sarà un momento ufficiale nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale con il saluto del sindaco Oreste Perri alle due squadre, cui farà seguito l’esecuzione dei due inni nazionali con un violino Stradivari della Collezione “Gli Archi di Palazzo Comunale”. La giornata si concluderà alle 20,30 con il match, ultimo impegno ufficiale della Nazionale prima delle Olimpiadi di Londra 2012. Tutti gli allenamenti sono aperti al pubblico. I biglietti per assistere alla partita di martedì 6 marzo sono disponibili sul sito di Ticketone. I posti disponibili sono 900.

Questi gli atleti convocati per l’incontro: Christian Presciutti (AN Brescia), Valentino Gallo, Amaurys Perez (CN Posillipo), Matteo Aicardi (Carisa Savona), Maurizio Felugo, Massimo Giacoppo, Niccolò Figari, Pietro Figlioli, Deni Fiorentini, Alex Giorgetti, Niccolò Gitto, Federico Lapenna, Giacomo Pastorino e Stefano Tempesti (Ferla Recco), Arnaldo Deserti (RN Bogliasco), Stefano Luongo (RN Camogli).

Lo staff è composto dal Commissario Tecnico Alessandro Campagna, dall’assistente Amedeo Pomilio, dal team manager Francesco Attolico, dal medico Giovanni Melchiorri, dal preparatore atletico Alessandro Amato, dal fisioterapista Paolo Imperatori e dalla psicologa Bruna Rossi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti