Commenta

Parte 'Cremona Gustosa' con lo spettacolo Gnam Gnam al teatro Ponchielli

ponchielli

Con GNAM GNAM il latte dell’umana tenerezza prende ufficialmente il via Cremona Gustosa, progetto promosso dall’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia del Comune di Cremona, in collaborazione con la Fondazione Teatro Amilcare Ponchielli.

Il primo spettacolo del festival, a cura della compagnia Ca’ Luogo d’Arte, andrà in scena venerdì 2 marzo presso il teatro Ponchielli di Cremona. Lo spettacolo, rivolto ai bambini delle scuole d’infanzia e primarie, prevede due rappresentazioni: una, riservata alle classi, dalle 10.30 alle 11.30 e una, per le famiglie, nel pomeriggio,dalle 16.30 alle 17.30.

“Il festival si apre – spiega l’assessore Jane Alquati – con uno spettacolo dedicato ai più piccoli perché è già a partire dalla scuola d’infanzia che dobbiamo aiutare i bambini a costruirsi una consapevolezza alimentare, a comprendere che la corretta alimentazione è fondamentale per una buona qualità della vita e per crescere bene. E per fare ciò, cosa può essere più efficace di una fiaba ben raccontata ?”

Se ci pensiamo bene, nelle fiabe della tradizione è spesso presente il riferimento al cibo: le briciole di pane di Pollicino, la dolce casetta di Hansel e Gretel, il cestino della nonna di Cappuccetto Rosso, la zucca di Cenerentola e … la mela di Biancaneve. Ed è proprio la fiaba di Biancaneve ad offrire lo spunto alla protagonista per parlare di buona e cattiva alimentazione.

Le grandi trasformazioni tecnologiche, sociali e culturali dell’epoca attuale hanno modificato profondamente il rapporto con il cibo e, di conseguenza, con il mondo della ‘produzione primaria’. Così un agricoltore ha aperto la sua fattoria per permettere alla gente di teatro di trovare, tra le sue mucche, vicino ai fienili, una nuova storia da raccontare, una storia per insegnare a non spalancare la bocca e ingurgitare senza pensare, per educare i bambini a scegliere il cibo.

Da queste riflessioni è nato Gnam gnam, il latte dell’umana tenerezza, una storia che vuole insegnare ai piccoli spettatori tre cose importanti. La prima: che le cose perfette a vedersi possono essere terribili a mangiarsi. La seconda che a volte chi ti dà da mangiare non lo fa per nutrirti! Ha un altro progetto nella testa. La terza che l’amore vince sempre.

Il festival proseguirà domenica 18 marzo alle ore 16.00, al Teatro Monteverdi, con Stradivari smemorato, a cura di CrArt Cremona Arte e Turismo e Associazione Artisti Cremonesi, spettacolo dedicato ai bambini dai 5 agli 8 anni e ai loro genitori. Dall’11 marzo prenderanno inoltre il via laboratori dedicati a studenti, docenti e genitori per approfondire, grazie all’uso della sonorità, della scrittura, dell’arte e della storia cittadina, le tematiche del progetto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti