56 Commenti

Politiche Sociali, il nuovo Dirigente è Eugenia Grossi Pubblicato l'esito del concorso

grossi

Dirigente del Settore Politiche Sociali del Comune di Cremona, a tempo pieno e indeterminato. Pubblicato sul sito l’esito del concorso. Vince Eugenia Grossi (nella foto), già dipendente del Comune in qualità di posizione organizzativa e responsabile dei Servizi Territoriali. Secondo Alessandro Licitra, terzo Marco Venturini. Eugenia Grossi ha primeggiato nelle prove (media del voto 28), su cento candidati ammessi agli scritti e tredici partecipanti agli orali.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giacomo Zaffanella

    Questo è un colpo di scena…….

  • Porco Spino

    uhm….questa selezione non mi convince…..

  • sandra

    Che bella soddisfazione x il suo paparino. Nell’arco di una sola generazione dagli eskimo dei tempi dell’ MLS all’ austero scranno della dirigenza. Il tutto solo in forza del merito.Ovvio!!!

  • Wilkins Micawber

    Pensare male è sintomo di vivere male

    • Giacomo Zaffanella

      nulla di personale ma se è da mesi che gira la voce forse valeva la pena affidare subito l’incarico senza mettere in piedi una gara dall’esito scontato….almeno si risparmiavano tempo e denaro…

      • ben_ben

        E lei sarebbe un consigliere? un capogruppo di maggioranza? Primo: mi dispiace che lei non conosca come funzionano le leggi. Secondo: dato il suo ruolo, le converrebbe stare più attento a quello che scrive e a non dettare consigli contro la legge.

      • francesca

        sei solo un bottegaio!!!!!!!!!

      • francesca

        sei solo un bottegaio!!!!!!!
        Fai i tuoi commenti nel tuo bel negozietto e lascia in pace chi lavora,si impegna ,e ha le capacita’.
        beviti una tisana rilassante e cerca di essere costruttivo.

  • elia

    grazie al paparino hai vinto un bel posticino, cera bisogno di fare tanto teatrino??

    • zorro

      Ormai sappiamo che la sua passione è scrivere un po’ dappertutto, nessuno pretende che lo faccia a ragion veduta, né tantomeno che per educazione porti rispetto alle persone, ma almeno lo faccia senza errori di ortografia. Si ricordi che è un ingegnere.

    • francesca

      Caro ingegneria la smetta di fare polemiche gratuite , stupide e accusatorie.
      Sappiamo tutti chi e’ Elia S e quanto bene ha fatto per la citta’ di Cremona….!

  • cittadinaindignata73

    si premiano i soliti nonostante il cambio di giunta. riflettete gente!!!

  • giorgio

    Che vergogna!

  • Alessandro

    Ma dai??? Non l’avrei mai detto! E’ da mesi che si sa la vincitrice…

  • EMMA.

    Embè,che c’è di strano???è tutto nella norma!

  • francesca

    MA SCUSATE IL PAPA’ MI SEMBRA DI SINISTRA COSA C’ENTRA CON QUESTA GIUNTA DI DESTRA.
    FINALMENTE UNA PERSONA CHE MERITA E NON C’ENTRA LA SINISTRA.

    BRAVA VERAMENTE E VIVA QUESTO COMUNE DI DESTRA CHE E’ TRASPARENTE E PREMIA I MERITI.
    SIETE FANNULLONI DI SINISTRA .
    VIVA BRUNETTA E BRAVA ANCORA

    • cittadinaindignata73

      perchè non si mette on line il suo curriculum, sarebbe curioso confrontarlo con altri dirigenti ai servizi sociali di altri Comuni.
      La trasparenza vera si fa in questo modo.

      • francesca

        ma scusa avranno fatto un bando?
        allora perche’ non hai partecipato anche tu al posto di scrivere dei curriculum?
        Leggiti il bando io l’ho letto ora in internet.
        Non parla di apparteneze politiche ma di ben altro.
        dai CITTADINAINDIGNATA73 (SI FIRMA COSI) finalmente una giunta di destra che e’ trasparente e non guarda l’appartenenza politica ma premia le persone, la trasparenza,i meriti,le capacita’! .
        magari tu sei una di quelle che vanno in piazza con il cappuccio, bruciano le auto ,fermano il commercio,rovinano l’italia ma poi HANNO UN BEL POSTO STATALE.
        e magari mandi anche le mail da qualche posto statale.
        PS PERCHE’ NON SI PUBBLICA GLI INDIRIZZI MAIL, NOME E COGNOME SE VUOI FARE LA TRASPARENZA.

        • cittadinaindignata73

          ho chiesto di far pubblicare il suo curriculum. punto. il suo come quello della sua amica Grossi è un lavoro statale ben pagato. io sono una giovane disoccupata di quasi 40 anni.

          • francesca

            primo non e’ una mia amica e io non sono una statale. io se fossi cosi’ interessata come te mi presenteri dalla Sig Grossi e gli chiederei il curriculum. Vivi male se ce l’hai con il mondo e non conosci le persone. Saranno ben cose sue il suo curriculum ,mi sembra che per il bando ci voglia una laurea , e tutti gli altri obblighi di legge.
            Perdi tempo prezioso se ce l’hai con il mondo e con il comune di cremona visto anche tutti gli altri post che lasci nelle altre rubriche.
            Dai stai serena che magari con un sorriso trovi anche il lavoro.

        • Maurizio

          Cara Francesca,stiamo raccogliendo le firme affinché il TUO CERVELLO, dopo la tua morte, diventi patrimonio dell’umanità.

    • cittadinaindignata73

      lei non accetta la diversità di opinione. le consiglio più tolleranza anzichè pensare ai sorrisi altrui.

  • Fabrizio

    Basta Sig. Elia, Lei non può discernere su tutto e tutti. Sicuramente esprime le Sue considerazioni,si parla di tutto, dall’alfa all’omega, molte le condivido, ma non si può parlare del tutto. Non si è credibili. Con rispetto. Fabrizio

  • fede

    mah ! certo le colpe dei padri non devono pesare sui figli, però ….

    • danilo

      the importance of being large

  • ferdinando quinzani

    Ho conosciuto professionalmente la dott. Grossi ben tredici anni fa quando sono stato eletto per la prima volta. Posso affermare che è brava e preparata. Punto. Conosce alla perfezione il settore comunale che ora dirigerà (in realtà lo dirige di fatto da molto tempo, nessuno se n’era accorto?), conosce il personale, conosce le problematiche (tante) di un settore molto complesso. Mi sarei stupito se il concorso l’avesse vinto qualcun altro. Non perché sia stato pilotato ma perché chiunque altro, anche a parità di preparazione teorica, non può avere la stessa esperienza pratica.

  • zorro

    Nessuno dei commentatori conosce la normativa. Probabilmente nessuno conosce la vincitrice. Ma per sprofondare nei luoghi comuni e buttare fango, rabbia e veleno addosso ad una persona, perché lavora in Comune, non ci si pensa due volte.
    Posso dire che è triste? Che questi commenti non fanno onore a nessuno?
    In questo caso, oltre tutto, la persona che ha lavorato per anni in quell’ufficio, con esperienza e onestà, rischiava per il meccanismo perverso dei concorsi di non essere la prima e quindi assunta. Questo è lo scandalo vero. (Sul sito del Comune tutti i dirigenti, ma anche assessori e consiglieri, hanno messo il CV)

    • poveracremonamia

      Conoscono, conoscono…, sono mesi che se ne sentono di ogni su questo “concorso”, eccome se conoscono!

      • Cocco Bill

        Caro zorro, con quanto hai scritto confermi, che si sono messi dei paletti, per facilitarLe la vittoria! Quindi si dovrebbe usare lo stesso metro per tutti i dipendenti comunali.

    • leggeugualepertutti

      “meccanismo perverso dei concorsiiiii”???!!! questa è bella! certamente il meccanismo delle paraculate è molto più lineare…

  • Confesso: non so chi sia il padre di questa ragazza. Ma ho capito l’idea che sta sotto alla maggioranza dei commenti, in assenza di altre prove, i figli di padri importanti non devono permettersi di vincere concorsi importanti.Per la salvaguardia della morale pubblica.

    • fede

      E’ una questione un po’ diversa , che ha a che fare con un certo sindacato ( di oggi ) , un certo modo di fare politica con l’eskimo ( di ieri ) e con la accettazione sempre e comunque del precariato e di ogni compromesso possibile per i lavoratori rappresentati dalla propria e dalle altrui sigle , e solo il meglio e il massimo della sicurezza ( e dello stipendio ) per se’ e i familiari.
      La città è piccola e anche se i problemi non son Grossi , capirà, atteggiamenti privati in perfetta contrapposizione con le prese di posizione pubbliche, alla lunga stridono e un segno, comunque , lo lasciano.

      • francesca

        Fede cerca di essere seria/o i commenti devono essere inerenti all’argomento.
        Cosa c’entra il padre ,lo zio ,il nonno e l’eskimo!
        Ma chi se ne frega se nel 68 aveva l’eskimo.
        Smettila non e’ questo il punto e l’argomento.
        Se hai da ridire o risentimenti con il padre fallo in altra sede magari come dici tu sindacale.
        Leggi i post di Zorro ,Quinzani ,e altri che parlano della persona ,dei valori, delle capacita’ e delle normative .
        PS: CHIAMA MINO GROSSI SE HAI QUALCOSA DA RIDIRE SULL’ESKIMO DEL 68 MA LASCIA STARE LA GENTE CHE LAVORA ,CHE SI IMPEGNA E FA’ CRESCERE LA NOSTRA BELLA CITTA.

        • fede

          Mah!!! Cerco di convincermi a vederla così, ma proprio non ce la faccio.

          • francesca

            io dico solo che non si puo’ scrivere quello che hai scritto tu.
            i tuoi interventi sono solo rivolti al padre e al 1968 e forse a quell’eskimo.
            nomi importanti della politica italiana ,del giornalismo hanno fatto il 68.
            per fortuna ci sono stati e per fortuna sono soli ricordi e sono cambiati. Forse tu sei una nostalgica ,forse non sei cresciuta e stai ancora con il tuo eskimo quando ormai non si usa nemmeno piu’ il lodem.
            hai senza mezzi termini attaccato e infamato una brava persona ,una grande risorsa per Cremona . CHiunque avesse vinto tu avresti trovato da ridire per la classe sociale, magari anche perche’ veniva dal sud. Gente come te distrugge tutto senza uno scopo ma solo per fare del male e essere sempre contrari a tutto e a tutti. Dico solo che dal 1968 sono passati 44 anni e poi chi se ne frega se Mino Grossi era del MLS E aveva l’ESKIMO. I PROBLEMI LI HAI TU E CREDIMI SONO MOLTO grossi..!IO TI RIPETO SOLO UNA COSA IL TUO RANCORE PER MINO GROSSI E LE TUE STUPIDE AFFERMAZIONI IN UN FORUM DOVREBBERO ESSERE DENUNCIATE.
            MA PURTROPPO TI NASCONDI DIETRO UNA MAIL COME TANTI CHE SI NASCONDONO DIETRO UN PASSAMONTAGNA.

  • sandra

    Molto semplicemente e’ stato sbagliato mettere la signora Grossi alla gogna, esponendola alla graticola di un blog. Qui, con il pretesto di dare l’ informazione sempre e comunque, si fa la differenza.Anzi, sembra tutto, come dire, premeditato.
    Perche’ non ditemi che pubblicando il pezzo e aprendo il blog non si sapeva in anticipo che si sarebbe aperto il fuoco dei commenti e delle insinuazioni.
    E’ stata una scelta giornalistica. Che rispetto. Ma che non condivido x la malizia implicita.

    • Aldebaran

      Il sindacalista è una persona che non ha futuro sul posto di lavoro, altrimenti resterebbe a far carriera al suo posto sul lavoro e, per non restare disoccupato fa’ il Sindacalista.

  • Aldebaran

    Nel comune di Cremona mancava un dirigente della UIL. Quindi il padre segretario della ULI, la figlia dirigente. Uno + uno fa sempre due. La matematica non è un’opinione.

    • sindacalista

      SI SCRIVE UIL NON ULI.
      MA FORSE TU NON SAI NEMMENO COS’E’ UN SINDACATO E CHE NON C’E’ UN DIRIGENTE ISCRITTO AL SINDACATO.

      • Speranza

        Il dirigente è una persona intelligente e la persona intelligente non si iscrive alla UIL.

        • sindacalista

          Speranza vuol anche dire la Speranza che tu possa diventare intelligente.
          Certo che gente come te che lancia accuse dovrebbe essere bastonata!!!!!!!
          dimenticavo non sono un sindacalista della UIL ma credimi gente come te ne ho incontrata tanta che poi viene a piangere al sindacato.
          mostra la faccia e vieni che vediamo se sono tutti stupidi chi si iscrive al sindacato.!!!!!!!

          • Ciro

            Chi paga i “permessi” per mandarVi a mangiare e bere ai Congressi?

  • Speranza

    La domanda è : in questi 10 anni, il comune di Cremona, ha provato altri laureati oltre alla dottoressa Grossi? Se no, ha ragione chi, dell’ufficio del personale del Comune di Cremona la chiamava la figlia di PAPA’ è già dei nostri.

  • Abele

    Nessuno può mettere in dubbio il risultato del concorso.
    Si può solo dire che prende lo stipendio di 3 operai. Quindi Lei mangia e due famiglie guardano e avendo un padre sindacalista si può avere qualche “ragionevole dubbio”.

    • fabrizio

      anche 4 operai, forse 5.

      • Felicita

        Io conosco una laureata alla Bocconi 110 e lode che lavora in in call center a 660 euro al mese.

        • Cocco Bill

          Il papà non sarà un sindacalista!

  • Ciro

    Anche il figlio di BOSSI ha vinto il concorso al Pirellone!
    Primo con pieno merito!!
    Anche questa è Italia.

    • sindacalista

      CIRO TORNA A CASA !!!!!!!!!
      IL SINDACALISTA NON SAI COS’E’ PERCHE’ TE GHET MAI LAURAT IN VITA TUA.
      LA TESSERA TE SET NIANCA CUSA L’EH CAPIT.!!!
      E LASA STA BOSSI E SO FIOL.

      • Ciro

        Perché devo tornare a casa che qui ho tutte le agevolazioni del mondo. Vivo senza lavorare, anzi lavorate Voi e guadagno anch’io.La vita è una cosa meravigliosa, UNO MANGIA DUE POLLI E IL SINDACATO TI DICE CHE TUTTI GLI ITALIANI MANGIANO UN POLLO. Caspita che correttezza!

      • Abele

        Ciro è nato a Cremona, da genitori cremonesi.

  • poveracremonamia

    Ma quanti appassionati difensori per la neo dirigente “honoris causa”.

  • ernestosparalesto

    LA LIBERTA’ E’ PARTECIPAZIONE!

    • poveracremonamia

      Ecco, bravo ernesto. Vaglielo a dire a chi a deciso di non partecipare al concorso perché “tanto si sa già come va a finire”…

  • ernestosparalesto

    Sono qui con quattro amici al bar che hanno voglia di cambiare il mondo…..

  • poveracremonamia