7 Commenti

Corso Garibaldi, fine di corso Vittorio Emanuele, via Monteverdi: cantiere estivo per farli in pietra e beola

Corso

Estate di lavori su alcuni corsi cittadini. Si comincerà probabilmente dopo i giovedì d’estate mettendo mano a corso Garibaldi. Si tratta di una delle idee rimaste nel cassetto della precedente amministrazione, che si concretizzerà almeno nel tratto tra la fine di corso Campi e Palazzo Cittanova. Com’è noto i sottoservizi sono già stati realizzati, così come le fognature. Ancora non è noto il progetto di sistemazione che dovrebbe essere propedeutico alla pedonalizzazione del primo tratto del corso. Si sta occupando del progetto l’architetto Favole, lo stesso che ha progettato il nuovo corso Matteotti e il nuovo corso Vittorio Emanuele. Quindi è assai probabile che il materiale sia ancora di pregio, simile a quello già impiegato sui due corsi cittadini. Ma quest’estate porterà nuovi interventi anche sull’ultimo tratto di corso Vittorio Emanuele (completando così l’ottimo lavoro compiuto in autunno) e probabilmente su via Monteverdi. Anche questa strada sarà in pietra e beola, così da accompagnare il tragitto verso il palazzo dell’Arte dove il 22 settembre sarà inaugurato il museo del violino alla presenza del presidente della Repubblica Napolitano. Come per l’intervento precedente, il progetto del fondo di via Monteverdi sarà dell’architetto Favole e la realizzazione a cura di Aem.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Daniela

    Ma basta! Sono davvero queste le priorità? Per non parlare della scomodità…

    • Edmond Dantès

      Esatto e poi dicono di non avere i soldi per sistemare le altre strade.
      Le strade del quartiere dove abito sono più di 10 anni che non le asfaltano!

  • Francesco

    Cerchiamo di capire come vanno le cose: Queste sono le priorità di una città che delle biciclette non sa cosa farsene. L’importante è far vedere la cosiddetta “pavimentazione di pregio” a quei quattro pirla che passano da Cremona. Non ci sono i soldi per sistemare le piste ciclabili ? ma chi se ne frega !! La mia strada è piena di buche da un sacco di anni, così come altre vie. Ma va bene così: i cosiddetti “benpensanti” nostrani troveranno certamente estrema soddisfazione dal camminare su pregevoli beole…….Tanti altri invece capiranno finalmente come funziona questo grigio agglomerato di case che qualcuno si ostina ancora a definire “città”. Vorrei proporre una “CICLABILE DI PREGIO” dove la facciamo ?

  • Annamaria Menta

    Poi si lamentano che i cittadini si lamentano???
    La VALANGA di lamentele che è arrivata da parte dei residenti assordati dalla ‘pavimentazione di pregio’ (per tacere dei ciclisti, che tanto di loro non frega niente a nessuno) di corso Matteotti e Vittorio Emanuele non è bastata?

    “completando così l’ottimo lavoro compiuto in autunno”…e poi dicono che nessuno più crede alle Favole…

    Tra tante beole potrebbe esserci pure la ‘pietra tombale’ di questa amministrazione, senza grossi sforzi è riuscita a fare più danni di quelli di prima (che, per altro, hanno spianato la strada a questi).
    Si vede che hanno la memoria corta (o forse hanno fede incondizionata in certe ‘sponde’?) se cadono negli stessi errori dei predecessori. Già dimenticato via Dante e viale Trento Trieste?

    • Francesco

      Nessuno si ricorda del trattamento riservato alle beole di corso Mazzini ? Con quali soldi credete che siano state pagate le continue riparazioni dopo il transito continuo di quei grossi bestioni metallici e ingombranti chiamati autobus ? Avremo pavimenti di pregio in strade di pregio, avremo beole di pregio frantumate da autobus anch’essi di pregio, poi avremo piste ciclabili di pregio frequentate da ciclisti il cui unico pregio è quello di non essere così fessi da non capire certe cose….

  • Oscar

    Dovrebbero investire per fare un piano di manutenzione e asfaltatura di tutte le strade di Cremona, che sono in condizioni pietose. L’unico intervento invece è qualche palata di asfalto nelle buche messe da due operai.

    Sono sempre più convinto che a questa gente, che noi abbiamo eletto, non è che non interessi nulla di amministrare la città, ma vivono proprio in un mondo a parte.

  • Oscar

    La gente che noi cremonesi abbiamo eletto vivono davvero in un mondo tutto loro.
    Cremona ha strade ridotte a piste per i carri armati, con le buche più profonde che vengono chiuse con due palate di asfalto da due operai comunali, e questa gente pensa alle beole.
    Credevo che peggio dell’amministrazione Bodini non potesse esserci, invece questa sta abbassando ulteriormente l’asticella.