18 Commenti

Rinviato al 2013 l'intervento su via Dante La Lega attacca: solo promesse elettorali Eppure l'opera era già finanziata…

la-lega-attacca-la-giunta-su-via-dante

– nella foto Simone Bossi

La Lega, ormai all’opposizione della Giunta Perri, va all’attacco sulle mancate promesse elettorali. In modo particolare – con un duro comunicato  – il segretario provinciale del Carroccio, Simone Bossi, se la prende con il rinvio dei lavori per la sistemazione di via Dante al prossimo anno per dare la priorità dei fondi alla soppressione dei passaggi a livello. “Apprendiamo simpaticamente dalla stampa che il Comune di Cremona ha deciso di non far partire il progetto di rifacimento di “Via Dante/Trento Trieste” con la motivazione che i sottopassaggi in questo momento sono più importanti per il bene della città, accantonando per un altro anno l’inizio lavori. – dice Bossi – Bene!Non entrando nel merito d’importanza di tale decisione,che potrebbe avere le sue discutibili motivazioni, ci soffermiamo invece in un discorso logico. Stiamo parlando di due opere ben diverse e ben distinte ognuna delle quali presente nel piano triennale delle opere pubbliche ed ognuna finanziata con una propria copertura finanziaria ben precisa quindi non sostituibile. E’ impensabile credere che un comune capoluogo,Cremona, qualsiasi sia la motivazione non riesca a gestire due cantieri nello stesso momento”.

“Ciò detto, c’è da chiedersi se la copertura messa nel piano delle opere pubbliche sia reale oppure fittizia, elemento di non poco conto; e se questa scelta fosse fatta proprio per la mancanza di copertura dove sono finiti gli undici milioni di euro derivanti dall’operazione ex annonarie di qualche mese fa, che a detta di qualcuno sarebbero stati utilizzati per le opere pubbliche? – prosegue la Lega – Secondariamente a questo passaggio che verificheremo attraverso i nostri consiglieri ci chiediamo inoltre come potevano iniziare i lavori sui viali l’inizio di Aprile, così come sbandierato sui giornali con tanto di promesse e rassicurazioni da parte del Sindaco? Aprile è tra pochi giorni e credere che in un tempo così limitato si possa fermare l’inizio di una tale opera pubblica ci sembra una presa in giro nei confronti dei cittadini , tenendo conto che il cantiere di via Dante costa ai cittadini cremonesi ben tre milioni di euro. Visto che abbiamo sempre sostenuto che i viali erano un opera prioritaria per la città, per il commercio e che questa amministrazione non li toccherà mai nel suo mandato questa ne è ancora una volta la prova. Tante promesse, tanti bellissimi slogan elettorali e poi il nulla”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • c.

    Alla lega cremonese,sempre piu’ magra e a corto d’idee,interessa solo via Dante….se questo e’ cio’ che rimane della grande lega di Bossi(quello autentico non l’imitatore) POVERI NOI!!!

    • Bossi Simone

      Imitatore? scusi signor o signora C. che a lei piaccia o no questo è il mio cognome e quello accanto è il mio nome,se poi pensa che le nostre idee siano magre o a corto d’innovazione si vada a leggere il nostro programma elettorale sottoscritto da questa maggioranza, perchè la gente ci ha votato anche per via Dante.

      • c.

        ci bastavano i figli d’arte….ora chiunque di cognome fa Bossi entra di diritto in Lega…l’altra è tua sorella?Ma a parte questo trovo che i passaggi a livello siano di gran lunga piu’ urgenti di qualsiasi altra opera visto anche il livello di inquinamento col quale siamo costretti a convivere…

        • Bossi Simone

          Certo perchè adesso se uno si chiama Bossi non può entrare in Lega o far politica solo perchè si chiama Bossi,le sue affermazioni sono ridicole e discriminanti.
          E se magari riuscisse a superare questo piccolo ostacolo mentale e leggesse l’articolo capirebbe che i passaggi a livello e via Dante sono due opere ben diverse e con finanziamenti diversi che una non esclude l’altra! ma lasciamo perdere del resto io mi chiamo Bossi! robe de mat!

        • bruno

          signore/a “c” nel problema dell’inquinamento c’entrano anche i sensi unici di via Dante/v.le Trento Trieste perche’ grazie ai giri “viziosi” imposti alla circolazione, i tragitti si sono allungati e le soste sono aumentate per i semafori che furono aggiunti.

          • c.

            mi viene il dubbio che in comune se voi dite a,loro facciano b…chissa’ come mai…ma è solo un dubbio dettato dagli ostacoli mentali

          • luigi

            ma per cortesia….l’inquinamento a cremona è dovuto da altro…grazie

          • bruno

            ..e chi vi capisce!!!…se voi riusciste a scrivere piu’ chiaro e senza sottintesi, vi fareste, forse, capire meglio.

          • c.

            o forse è la tua elasticita’ mentale ad essere un tantino plastica…carissimo Bruno

          • bruno

            i testi devono essere comprensibili per tutti e se non sai scriverli non puoi dare la colpa agli altri dicendo che i lettori non sono “elastici”. Esprimiti meglio tu.

          • c.

            A te sono incomprensibili….E io (e altri)ridiamo.E piu’ commenti e piu’ ridiamo.

          • bruno

            Si vede che la mamma ti fa trovare sempre gli gnocchi pronti…

  • NO ABC

    11 milioni spariti nel nulla, per via dante 3 milioni di euro,per i passaggi a livello 2.5 milioni di euro!Perche non si fanno entrambe le opere?Si coprono strani buchi di bilancio?

  • SE AVANZO, SEGUITEMI

    Figuriamoci se Zanolli non trova qualche discepolo tra i suoi fedeli lettori. Ecco tale Enrico Rossi, domenica 25: “devo convenire che, salvo qualche imprecisione, la sua analisi, per quanto impietosa, è veritiera e condivisibile. Non è necessario scomodare l’oracolo di Delfo per predire alla Lega cremonese un futuro di eterno nanismo……una dirigenza più impegnata a cercare poltrone che a fare politica, forse complici, loro malgrado, alcuni vertici della Lega milanese……la disonestà politica di certi personaggi che ieri hanno militato ed oggi militano in essa con lo scopo di servirsi dell’ideologia per ottenere vantaggi personali anziché porsi a suo servizio per il bene comune.”
    Naturalmente non so se questo Enrico Rossi esista davvero, poche settimane fa il Comune di Isola Dovarese ha diffidato formalmente la Provincia dal pubblicare lettere, come dire, non proprio originali, ma il problema non cambia: qualsiasi cosa appaia sul giornale di cui è responsabile, il direttore ne risponde.
    Vedete voi, amici della Lega, specie nell’imminenza di votazioni, come oggi a Crema, con danno evidente e quantificabile, se è conveniente mandare giù tutto…..

    Cremona 26 03 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • Edmond Dantès

    A quanto pare la Lega, qui a Cremona, è più attiva a commentare ogni articolo presente su Cremonaoggi che nella realtà quotidiana…

    • luigi

      concordo…sono alla frutta

    • bruno

      Sei tu che stai a leggere i commenti e giri poco nella realta’ quotidiana.

    • Gianni

      Si chiama giornalismo e non è fatto dai politici ma da giornalisti…