Commenta

Tutto pronto per la Coppa Dondeo A Pasquetta la 65esima edizione

thriatlon-coppa-dondeo

La storia e la tradizione della “Coppa Dondeo” unite all’entusiasmo ed alle capacità organizzative del Triathlon Cremona Stradivari, ovvero tutte le garanzie per un grande evento, ricco di emozioni e di spettacolo. Con una conferenza stampa di presentazione, svoltasi al “Bar Pasticceria Dondeo”, in via Dante a Cremona, si è alzato ufficialmente il sipario sulla classica del ciclismo cremonese, giunta alla 65^ edizione. La gara è in calendario lunedì 9 aprile (giorno di Pasquetta) ed anche quest’anno è riservata agli Juniores.

All’anteprima ufficiale della manifestazione hanno partecipato Massimo Ghezzi, presidente del Triathlon Cremona Stradivari, Marcello Ventura, consigliere comunale con delega allo sport, Chiara Capelletti, assessore provinciale allo sport, Antonio Pegoiani, presidente provinciale FCI, Vitter Dondeo, in rappresentanza della famiglia Dondeo.“Sono contento – ha esordito Marcello Ventura – dello svolgimento anche quest’anno di questa manifestazione, che è patrimonio della città e ha avuto possibilità di proseguire la sua lunga tradizione grazie all’impegno organizzativo del Triathlon Cremona Stradivari”.

“Porto il saluto dell’amministrazione provinciale – ha detto nel suo intervento Chiara Capelletti – e ringrazio il Triathlon Cremona Stradivari e la famiglia Dondeo che procedono nell’organizzazione di questa storica gara di ciclismo cremonese. In un momento come l’attuale di tante incertezze, vedere una tradizione che continua a vivere è motivo di soddisfazione”.

“La Coppa Dondeo – ha sottolineato Vitter Dondeo – è diventata un evento cittadino, è patrimonio della città”.

“Fa piacere – ha commentato Antonio Pegoiani – che questa corsa possa continuare la propria storia. Sono convinto che l’organizzazione del Triathlon Cremona Stradivari saprà fare bene, perché i riscontri ci sono; e sono sicuro ci sarà un’affluenza importante di corridori: una vittoria alla “Dondeo” è prestigiosa”.

“La nostra società – ha esposto Massimo Ghezzi – ha avviato attività giovanile e con essa progetti che hanno coinvolto le nostre discipline. E’ da questo aspetto e dalla volontà di mantenere viva una manifestazione storica come la “Coppa Dondeo”, che abbiamo deciso, anche grazie all’appoggio in primis dell’amministrazione comunale e dello sponsor “Bici Raschiani”, di impegnarci nell’organizzazione di questa classica cremonese di ciclismo giovanile”.

La “Coppa Dondeo”, come ha spiegato Fulvio Feraboli, coordinatore tecnico dell’evento, è riservata dallo scorso anno alla categoria Juniores per meglio valorizzare il classico percorso che interessa due regioni e, partendo da Cremona, si snoda sulle colline piacentine, per tornare nel capoluogo lombardo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti