2 Commenti

Muore in campo Morosini (Livorno) Sospesi tutti i campionati Figc Niente derby Pergo-Cremo

sospeso-derby-dopo-morte-morosini

La Figc ha deciso di sospendere tutti i campionati in programma nel week end dalla serie A fino alle serie minori, in segno di lutto per la tragica scomparsa di Piermario Morosini, 26enne deceduto nel pomeriggio durante la partita di serie B tra Pescara e Livorno. Morosini si era accasciato al suolo al 31esimo minuto del primo tempo, cadendo faccia a terra, apparentemente in preda a convulsioni. Lo staff medico presente allo stadio di Pescara ha praticato un massaggio cardiaco al giocatore che poi è stato trasportato in ambulanza all’ospedale civile di Pescara, dove è morto poco dopo. Morosini avrebbe avuto una crisi cardiaca con un arresto cardiocircolatorio. La gara tra Pescara e Livorno è stata sospesa con il Livorno in vantaggio 2 a 0. Sospeso, dunque, anche il derby tra Pergocrema e Cremonese in programma domenica 15 aprile al Voltini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ezio corradi

    E’ questo il Paese che voleva nuovamente le Olimpiadi o i Campionati Europei di Calcio?
    Nessuno potrà ridarci alla vita e alla gioia della vita questo atleta di 26 anni.
    Ci si domanda come mai, in un sabato 14 aprile 2012, i campi di calcio di qualsiasi livello e categoria, non siano ancora dotati di presidi essenziali e salvavita come i defibrillatori…come ancora non siano ancora dotati di personale preparato e informato per intervenire in simili eventi.
    Perchè allora continuare a frequentare gli stadi? Chi e perchè lesina o disorganizza (nel senso che non organizza sufficientemente)la tutela della salute in questo caso degli atleti?
    Tutto a posto oggi a Pescara e domani in un latro stadio piccolo o grande che sia?
    Nel nostro Paese c’è una cultura della prevenzione e dell’emergenza?
    Che la morte sul campo di calcio di Pescara del giovane calciatore serva da monito e da riflessione critica: Siamo stanchi di continue lacrime di coccodrillo. Come fanno i cittadini a continuare ad andare allo stadio e negli stadi con queste situazioni? Lo spettacolo deve per forza continuare?
    Eppure

  • Giorgio

    Finche’ i soldi (dicasi: pubblicita’) varranno piu’ della vita umana, casi simili ci saranno sempre.