Commenta

Capire il futuro industriale del Paese, al Cittanova Luca Cordero di Montezemolo

montezemolo-al-cittanova

“Gli italiani vogliono ancora un sistema industriale? Esiste la volontà di puntare e ripartire da ciò che ha fatto la nostra differenza non solo negli anni del boom economico?”. Questi gli interrogativi dei Giovani Industriali di Cremona nel convegno in programma martedì 17 aprile a palazzo Cittanova. Un appuntamento importante con un ospite d’eccezione, il presidente di Ferrari Luca Cordero di Montezemolo. “Da tutti i livelli giungono segnali che evidenziano un atteggia mento spesso avverso e contrario all’industria – sostengono i promotori dell’iniziativa -. I ragazzi rifiutano il lavoro in azienda; una buona parte dei sindacati è sostenitrice di visioni anacronistiche del mercato del lavoro; i governi che si susseguono non conoscono il senso della programmazione e della politica industriale; i territori troppo di frequente offrono resistenze evidenti alla nascita di nuove attività industriali”. Riflessioni per capire il futuro manifatturiero del paese. A partire dalle 16.30 con il saluto del presidente dell’Associazione Industriali Mauro Caldonazzo, alle 17 l’intervento del presidente del Gruppo Giovani Industriali Cremona Cristiano Villa. A seguire il contributo di Claudia Cattani, deloitte – Studio tributario e Societario, intitolato ‘Cosa fanno gli altri per lo sviluppo’. Alle 17.30 la tavola rotonda con Luca Cordero di Montezemolo, presidente Ferrari Spa, Giuseppe Roma, direttore generale Censis, e Marco Fortis, vicepresidente Fondazione Edison e docente di Economia industriale all’Università Cattolica. A moderare, il giornalista e scrittore Beppe Severgnini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti