21 Commenti

Dalla Regione 70% in meno di fondi per il sociale, Torchio: "Provincia sostenga petizione"

torchio-occupazione

Il sostegno alla petizione approvata dai Comuni riguardante la spesa regionale per il welfare, arriva sui banchi del Consiglio provinciale. “I Comuni della provincia di Cremona – dichiara il consigliere Giuseppe Torchio nell’ordine del giorno – unitamente alle Organizzazioni Sindacali, a soggetti del Terzo Settore e della società civile, a singoli cittadini della Provincia di Cremona, hanno già espresso la più grande preoccupazione per le gravi ripercussioni che i tagli nazionali e regionali ai Fondi Sociali ed al Fondo per la non autosufficienza avranno sulla quantità e qualità di servizi ed interventi sociali messi a disposizione delle persone del nostro territorio”.
“In conseguenza di questi tagli – continua Torchio – i distretti di Cremona, Crema e Casalmaggiore riceveranno dal F.N.P.S. per il 2012 rispettivamente €. 321.663,00, €. 329.279,00 ed €. 80.124,00, cioè circa il 70% in meno del 2011. Questo comporterà, nonostante l’impegno di moltissimi Comuni a mantenere le stesse risorse finanziarie e a dare priorità alla spesa sociale, un drastico ridimensionamento di servizi ed interventi fondamentali per minori, anziani e disabili nonché un insostenibile aumento delle quote a carico delle famiglie”.
Questa la richiesta del consigliere Torchio: “Richiamata la petizione presentata nei giorni scorsi dal Forum del Terzo Settore, che è stata sottoscritta tra gli altri dalle Assemblee dei Sindaci dei tre distretti della Provincia, compreso il Comune capoluogo chiedo che il Consiglio faccia voti presso la Regione affinché essa reperisca nel proprio bilancio, anche in relazione all’aumento dell’addizionale IRPEF regionale, risorse adeguate per il reintegro del Fondo Sociale Nazionale e Regionale per riportarlo alla quota 2011, e affinché il percorso di una riorganizzazione del sistema di Welfare regionale non sia calato dall’alto ma sia saldamente legato al contesto locale”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • kunta

    torchio, ovvero jurassic park…

    • ftw

      ma avete visto chi ha nominato perri alla vice-presidenza di cremona fiere?
      Niente popo’ di meno che il cav. Pietro Mondini…. credo che vada per gli 80 se ancora non li già superati! Qualcun’altro a casa in mobilità non era meglio? Qualcuno sa quanto vale in soldoni la carica di vice-presidente della fiera?

  • giuseppe torchio

    l’interesse ai tagli del sociale non è legato a dati anagrafici o generazionali. Le cose che faccio le firmo, le sostengo con forza e non mi nascondo dietro a pseudonimi per attaccare chicchessia. “Kunta” mia dele bàle!

    • ftw

      ma con i tre milioni buttati nel pozzo dell’apic, quanto sociale si poteva fare? Come volevasi dimostrare…. torchio della rete ci ha capito proprio poco! dietro ad uno pseudonimo, c’è comunque un elettore che i politici devono rispettare a prescindere: che ci metta la faccia o meno. se basta una battuta anagrafica per far saltare i nervi ad un politico allora è davvero giunto il momento per quest’ultimo di farsi da parte. visto che le denunce per diffamazione ormai si sprecano, e non tutti possiamo permetterci avvoccati difensori, al contrario dei politici, allora usiamo pseudomini. se a torchio da tanto fastidio, si trovi qualcos’altro da fare, qualcosa di meno appariscente; sarà un gesto che farà felice un sacco di gente!

      • Jean

        Ftw, in effetti le conviene restare anonimo, viste le corbellerie che dice. Mancano risorse per gli anziani e i non autosufficienti, c’è un politico che chiede alla Regione di trovarle (e non fa che il suo dovere), e lei lo attacca così, per il gusto di farlo, per antipatia. Lo attacchi se e quando dirà qualcosa di sbagliato, non quando sottoscrive delle petizioni sacrosante.

        • kunta

          jean non hai detto nulla sui 3.000.000,00 (tremilioni/oo) di euro cacciati nel W.C.

          Torchio potrà anche dire cose sacrosante…dopo tutto quello che ha detto e fatto…
          la sua storia politica parla da sola: non si può nemmeno dire che sia stato un buon democristiano…
          grazie ANCHE a Lui Cremona è messa come tutti possono vedere.

          • Jean

            Capisco che la storia dell’Apic sia diventata leggendaria, e che quindi la si infili anche dove non c’entra. Comunque, a raccontarla così, sembra che nella cassa dell’Apic ci fossero 3 milioni e che siano spariti. Invece un passivo di bilancio è un’altra cosa: ci si è impegnati a spendere 3 milioni in più di quanto ci fosse in cassa. In altre parole, questi leggendari 3 milioni non sono mai esistiti: quello fu il problema dell’Apic. E’ stato un grave errore di gestione, certo, ha creato dei debiti: ma è uno sbilancio che risale integralmente all’epoca delle giunte Corada.
            P.s. ora parliamo dei tagli al fondo sociale?

        • ftw

          mi fa specie ci sia ancora qualcuno disposto a difendere sta gente… e provare a togliersi il paraocchi ognitanto? certo che nella mangiatoia della politica, sociale compreso, si sono abbuffati in tanti. In particolar modo coloro i quali non vogliono togliersi il paraocchi e credono che per risolvere i problemi basta chiedere altri soldi e non spendere davvero per chi ne ha bisogno quelli che ci sono!

  • TAGLIARE TUTTO

    Consiglio comunale, più svelto e concreto del provinciale, una vera sala di tortura grazie agli sputaparola automatici, rigorosamente di sinistra o assimilati, ma, a parte i consiglieri che prima dell’intervento promettono che saranno circoncisi, che barba la discussione continua sul nulla già sviscerato nelle segreterie e in commissione: davvero impossibile votare quasi subito dato che l’esito, anche parlando fino a mezzanotte, sarà sempre quello?

    Cremona 17 04 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • I fondi del socio assistenziale servono anche per curare chi è soggetto a manie di persecuzione da dinosauri.
    O si crede nella Giustizia o non ci si crede, credere nella Giustizia significa credere nello Stato.
    L’APIC è stato gestito da più Enti e presidenti ed ha generato un notevole indotto per tutta Cremona e provincia perrmettendo di arricchire il bagaglio culturale di tutti.

    • kunta

      …e di arricchire le tasche di qualcuno…
      incredibile assistere ancora oggi a difese dell’indifendibile…

      • francesca

        Le tasche di chi? Hai delle prove? Se non hai prove stai solo offendendo e minando l’onorabilità di una persona che, per il territorio ha fatto e sta facendo molto. Tu, oltre a vomitare insulti cosa stai facendo?
        Al termine di indagini hanno archiviato, per me significa che il reato non sussiste PUNTO.

        • ftw

          toccatemi tutto ma non il mio torchio…. il motto di francesca… porella

    • checca.

      ….il bagaglio culturale e non solo…….

  • francesca

    Ma si..avete ragione…colpa di Torchio…se non c’era lui a spaccare i maroni avevamo una bella discarica di amianto a Cappella Cantone…sai che indotto?! Per non parlare dell’acqua che, grazie ai super consulenti, sarebbe già in mano ai privati…Mah?! Vomitate solo invidia e rabbia, mascherate da ovvietà e luoghi comuni…chissà su che carro scapperete quando cadranno i corpi celesti?!

    • ftw

      grazie a torchio invece l’amianto ce lo teniamo sui tetti a marcire!
      e lo ringrazieremo anche quando l’acqua non sgorgherà più dai rubinetti prosciugati da una rete obsoleta che perde acqua come un colabrodo solo perchè deve rimanere pubblica, l’ha detto la maggioranza! una maggioranza di……..

  • giuseppe torchio

    per Cappella Cantone c’è gente in galera…il sito inidoneo…ha parlato la DDA e la Procura e noi ce lo dovevamo tenere? Ogni giorno la Procura apre scenari su altri versanti…ogni giorno qualche rappresentante regionale si dimette. Da tre anni stiamo collaborando alla ricerca della verità. La mia Giunta, caro kunta mia le bale, ha detto di no perchè il sito non era idoneo, ed era favorevole all’inertizzazione. Nessuno dei miei amministratori è indagato. Le opere pubbliche sono state tutte appaltate e finanziate. L’avanzo di amministrazione per il periodo 2004-2009 accertato e non sono state effettuate alienazioni. E la questione della cultura è stata da me denunciata personalmente alla Magistratura. La mia posizione, come noto, è stata archiviata dal giudice Clementina Forleo. Vedremo come andrà a finire per i 600 milioni di buco dell’amministrazione Vignali di Parma e per i 200 di Milano e per i titoli tossici e per i derivati. La provincia di Cremona era ed è a posto non solo per gli investimenti ma anche per il debito. E la polizia postale vigila sulle accuse non provate…

    • kunta

      non credo che Lei abbia titoli per disquisire autorevolemnte di bilanci, investimenti, debiti, ecc. O meglio, di questi ultimi forse sì…

      • Sandro

        questa è bella…complimenti per la battuta

  • Paolo Ponzoni

    Mi permetto di inserirmi in questa serie di commenti, successivi all’articolo sul taglio ai fondi per il sociale praticati dalla Regione Lombardia e dallo Stato. Mi sento di condividere a pieno , come del resto hanno fatto le Assemblee dei Sindaci dei tre distretti e dal Forum del Terzo Settore attraverso una opportuna petizione, la presa di posizione dell’On. Giuseppe Torchio in seno al Consiglio Provinciale; l’o.d.g. mira ad impegnare la Provincia per farsi portavoce presso la Regione, in modo tale di riportare il Fondo ai livelli del 2011. Numerosi sono i drammi che si annidano nelle fasce deboli e sofferenti della nostra gente, il venire meno di risorse fondamentali vuol dire mettere in ulteriore difficoltà tante persone a noi vicine.
    Leggo, in questo dibattito ,commenti che ascrivono responsabilità precise all’on. Torchio , riguardo a diverse questioni (APIC, discarica amianto di Cappella Cantone …).
    Sono sempre stato dell’idea che la sensibilità di Torchio ai problemi del nostro territorio è sempre stata considerevole , cosi come l’impegno profuso nella sua lunga carriera, ai diversi livelli ; una azione politica portata avanti con passione anche in tempi, per lui, non facili.
    In alcuni commenti precedenti si citava la questione ‘’discarica amianto’’ di Cappella Cantone ed il ruolo di Torchio. Penso che i fatti parlino chiaro : durante il suo mandato presidenziale ha preso una nitida posizione di contrarietà verso la discarica. Successivamente, dai banchi dell’opposizione, ha contribuito efficacemente a portare alla luce il malaffare che si annidava, collaborando con la D.I.A. e sfidando le impopolarità che ne derivavano.
    Si potrebbe continuare a lungo a valutare il lungo operato di Torchio , concludo riconoscendogli di essere da sempre un valido e attento politico del nostro territorio ,lungimirante, che riscuote stima oltre gli stretti confini politici. In periodi segnati da scarsa fiducia nella politica , come questi, penso che Torchio interpreti sempre un valido punto di riferimento per noi cremonesi.

    • Paolo Ponzoni

      Mi permetto di inserirmi in questa serie di commenti, successivi all’articolo sul taglio ai fondi per il sociale praticati dalla Regione Lombardia e dallo Stato. Mi sento di condividere a pieno , come del resto hanno fatto le Assemblee dei Sindaci dei tre distretti e dal Forum del Terzo Settore attraverso una opportuna petizione, la presa di posizione dell’On. Giuseppe Torchio in seno al Consiglio Provinciale; l’o.d.g. mira ad impegnare la Provincia per farsi portavoce presso la Regione, in modo tale di riportare il Fondo ai livelli del 2011. Numerosi sono i drammi che si annidano nelle fasce deboli e sofferenti della nostra gente, il venire meno di risorse fondamentali vuol dire mettere in ulteriore difficoltà tante persone a noi vicine.
      Leggo, in questo dibattito ,commenti che ascrivono responsabilità precise all’on. Torchio , riguardo a diverse questioni (APIC, discarica amianto di Cappella Cantone …).
      Sono sempre stato dell’idea che la sensibilità di Torchio ai problemi del nostro territorio è sempre stata considerevole , cosi come l’impegno profuso nella sua lunga carriera, ai diversi livelli ; una azione politica portata avanti con passione anche in tempi, per lui, non facili.
      In alcuni commenti precedenti si citava la questione ‘’discarica amianto’’ di Cappella Cantone ed il ruolo di Torchio. Penso che i fatti parlino chiaro : durante il suo mandato presidenziale ha preso una nitida posizione di contrarietà verso la discarica. Successivamente, dai banchi dell’opposizione, ha contribuito efficacemente a portare alla luce il malaffare che si annidava, collaborando con la D.D.A. e sfidando le impopolarità che ne derivavano.
      Si potrebbe continuare a lungo a valutare il lungo operato di Torchio , concludo riconoscendogli di essere da sempre un valido e attento politico del nostro territorio ,lungimirante, che riscuote stima oltre gli stretti confini politici. In periodi segnati da scarsa fiducia nella politica , come questi, penso che Torchio interpreti sempre un valido punto di riferimento per noi cremonesi.