Commenta

Palazzo Stradiotti resta invenduto Nessuno si è presentato all'asta della Fondazione Città di Cremona Ora è stato ritirato dal mercato

palazzo-stradiotti-invenduto

La Fondazione “Città di Cremona” non ce l’ha fatta a vendere il Palazzo Stradiotti di via San Martino. Il bando del gennaio scorso è andato deserto nonostante una base d’asta contenuta. La stagnazione del mercato immobiliare cremonese ha tenuto alla larga eventuali acquirenti. Il prezzo indicato era di 2 milioni e 133 mila euro. La Fondazione ha ritirato l’immobile dal mercato in attesa di tempi migliori, senza scendere ancora dalla base d’asta. Non avrebbe infatti l’urgenza di ricavare denaro potendo far fronte comunque alle prossime esigenze (tra cui la sistemazione di Palazzo Fodri per il quale è in corso la progettazione per l’affitto successivo degli ambienti).  La facciata di palazzo Stradiotti appare scalcinata da chi passa da corso Garibaldi, all’ombra dello splendido palazzo Raimondi. L’immobile era stato posto sul mercato dopo che alla fine del 2011 scadevano – secondo una perizia legale – i termini posti dal testamento del medico Giuseppe Stradiotti, ultimo erede di una famiglia di proprietari terrieri di Crotta d’Adda, che lasciava i suoi beni (con la morte avvenuta nel 1961) all’Eca di Cremona. Lo scopo era quello di creare una fondazione intitolata ai suoi genitori, Eliseo e Stellina. Le rendite dei beni dovevano andare “a beneficio di anziani poveri e inabili al lavoro del Comune di Cremona”. Nel 2004 la Fondazione era stata inglobata nella Fondazione “Città di Cremona”. Per rispettare le volontà del donatore, il palazzo Stradiotti era stato affidato in comodato a una onlus di Bozzolo per gestire un centro sociale per anziani del quartiere. Poi la scelta della “Fondazione” di alienare l’immobile spostando il Centro anziani in via Alfeno Varo. Il ricavato della vendita doveva creare alcuni ambienti protetti a Cremona Solidale intitolandoli a Eliseo e Stelina Stradiotti. Il palazzo, malmesso all’esterno, presentava invece splendidi ambienti all’interno tra cui un salone delle feste affrescato e uno splendido giardino romantico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti