18 Commenti

Dopo l'incarico a Zaffanella e PubliA'annullate' le deleghe all'assessore De Bona Intervengono i consiglieri Pd

evidenza-de-bona

Sopra, l’assessore De Bona

Il Pd, attraverso quattro suoi consiglieri comunali (Caterina Ruggeri, Burgazzi, Bonali e Manfredini), interviene ancora sui nuovi incarichi dati  a Zaffanella (Gruppo Misto) e a PubliA,  annullando di fatto le deleghe dell’assessore  De Bona.

“Sbagliamo o stiamo assistendo un po’ increduli al graduale e silenzioso annullamento delle deleghe affidate all’Assessore Nicoletta De Bona? Su molte partite, una fra tutte, il Museo del Violino, interviene direttamente e solo il Sindaco senza dare, tra l’altro,  risposte esaurienti sulla  gestione futura del Museo e sui costi. Poi anche la partita del volume della storia di Cremona e il commercio.

A conferma dell’esautoramento in corso, la Giunta delibera l’ affidamento ad una agenzia privata dell’intera partita eventi culturali cittadini senza uno straccio di bando. Tutto normale? Tutto secondo le regole?

Ciliegina sulla torta: apprendiamo della delega al Consigliere del Gruppo Misto, Giacomo Zaffanella, al  coordinamento degli eventi cittadini. Evidentemente qualcosa nella maggioranza non funziona da tempo, soprattutto per quanto riguarda l’assessorato della De Bona – dicono i quattro consiglieri comunali del Pd -. La nomina di Zaffanella, rappresenta forse una ricompensa ad un gruppo che fino a ieri poteva creare qualche problema di equilibri dentro la maggioranza? Non sono passate inosservate le interrogazioni del consigliere Zaffanella nell’ultimo periodo. Era forse per ricordare al Sindaco che il gruppo misto rivendicava dignità politica? Comunque sull’intera vicenda che riguarda complessivamente le politiche culturali della nostra città, il Pd nel prossimo Consiglio Comunale, a margine delle interrogazioni già depositate, chiederà ampie spiegazioni anche su questo nuovo incarico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • NO ABC

    Ma Zaffanella non è quello trombato dal sindaco x fare l’assessore perché non degno di ricoprire un ruolo così?Ah ma ora essendo il Sindaco ostaggio anche del gruppo misto si è dovuto ricredere….ahahah!La De Bona?Più deleghe le tolgono e meglio è per la città!

    • Giacomo Zaffanella

      Ciao a tutti!! Vi seguo con attenzione e stima. Scusate l’intrusione ma vi spiego il mio pensiero, parlando chiaro, schietto e senza interesse alcuno a dire bugie. L’incarico mi è stato dato in seguito a riflessioni derivanti da problematic…he innegabili. Come sia stata individuata la mia persona è semplice: ho dato la mia disponibilità nel 2009 e non l’ho mai ritirata. Ora qualcuno ha ritenuto che sia il mio momento, ne sono onorato e svolgerò il compito con il massimo impegno e senza prendere denaro. Non è un modo per soddisfare il Gruppo Misto in quanto conservo la mia libertà di pensiero e la conserverò nonostante questo incarico, anche perchè voi comprereste una persona offrendole un posto di questo tipo? Come sottolineato nell’articolo, ho fatto alcune interrogazioni con spirito critico e non cambierò la mia natura di libero pensatore proprio adesso! Il resto del Gruppo Misto non muterà i comportamenti: ovvero ognuno decide per se’, altrimenti che misto sarebbe??? A totale disposizione!
      PS: trombata tua sorella

      • NO ABC

        Il tuo voto é determinante,per questo è arrivato il tuo momento!W la campagna acquisti!P.s.:trombato dal Sindaco e dagli ex leghisti che fanno parte del Gruppo Misto.

      • MARIO

        LEZIONE DI STILE !!

  • enrico pighi

    trombata tua sorella? manca solo il dito medio…..ma questo sarebbe un rappresentante delle istituzioni???

  • QUANTO SON NOIOSI

    Addirittura in quattro del partito neodemocratico per la consueta lagna, stavolta le deleghe alla De Bona. L’elenco.
    Il Museo del Violino? gnaffete, se lo prende direttamente il sindaco Oreste Piva, e non anticipa i suoi programmi, forse non li ha.
    Turismo e cultura? pacchetto confezione regalo, direttamente fra la braccia di PubliA, l’agenzia del fratellone maggiore del sindaco, Antonio Piva.
    Controllo di PubliA? non si deve lasciare alla De Bona, col caratteraccio che si ritrova è capace di litigare col fratellone, dunque a Giacomo Zaffanella, col vincolo: alla prima che mi fai, ti licenzio e te ne vai.
    Smentito nel modo più assoluto che si voglia depredare la De Bona. Solo piccoli accorgimenti. Le resta il commercio. Per evitare riprendano le scaramucce con gli Ascomiti, il capo del gabinetto Misuracalzini ha dato l’ottimo consiglio: si vada a Porcellasco, nel laboratorio del Professor Cesare Galli, il clonatore imparentato làinalto, e gli si ordini un assessore ombra da affiancare alla De Bona. Incontestabile.

    Cremona 06 05 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

    • MARIO

      Se vogliamo parlare di noia, penso che, purtroppo molti ti stanno imitando: con successo !
      La vera domanda :
      Ma quanto ci costa ??

  • elia

    ma all’assessore cosa volete che gne ne frega mica gli ridurranno lo stipendio anzi le fanno un favore ;stessi soldi ,diminuito impegno ,la de bona è una vita che la tagliano fuori ,vedi le iniziative di de micheli teatro ponchelli feste varie senza che la del bona e la presidente del teatro Cauzzi battessero ciglio ,quindi di cosa vi meravigliate ,sappiate che poterebbero tranquillamente dimezzare il numero degli assessori e tutto filierebbe liscio, ma si sa i politici hanno sempre fame di soldi e vanno spesso in giro anche all’estero a fare le sceneggiare con i soldi nostri. ma fanno bene perchè il popolo è bue e da bue deve essre trattato.
    saluti Elia

  • LA BANDA DEL BUCO

    Buco di 15 (quindici) milioni in Comune, è un bel titolo di http://www.cremonaonline.it, il braccio svelto della Provincia, quotidiano unico per adesso di Cremona. Oreste Piva, il sindaco, che ci tiene alla sua fama consolidata di uomo fuori dai maneggi sporchi della politica, anzi, non se ne accorge del tutto, appena gliel’han riferito è andato su tutte le furie, e per non saper né leggere né scrivere sembra abbia dato l’aut aut a Misuracalzini, capo del gabinetto: adesso mi trovi subito il colpevole, non m’importa chi sia, se Lusi o Belsito, e informi la Procura!

    Cremona 06 05 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • MARIO

    Qualcuno sa cosa faceva prima zaffanella ?
    curriculum p.f.

    • Giacomo Zaffanella

      E’ sul sito del Comune il mio curriculum, se vuole lasciarmi una mail posso inviarlo senza problemi. La mia mail è giacomo.zaffanella@comune.cremona.it, chiunque volesse contattarmi per proposte (come fortunatamente sta accadendo) ma anche per chiarimenti, sono a disposizione davvero! Per quanto riguarda la mia reazione chiedo scusa ma in primis sono una persona, come tale credo di meritare rispetto, se poi non sarete d’accordo col mio operato giudicatemi per quello…

      • mario

        Egr. sig. Zaffanella
        non è a me che lo deve comunicare, ma a tutti gli elettori di questa bella e “sfortunata” città.
        Per quello che so, molti si attendono di conoscere il suo curriculum e la Sua attuale attività o professione.
        Magari Lei li potrà rendere tutti soddisfatti.
        Non mi sento di anticipare un giudizio senza prima averla visto all’opera.
        L’intervento dell’assessore Debona non mi tranquillizza certo !

  • irene debona

    Scusate ….ma di che cosa state parlando?
    Premesso che non esiste una delega agli eventi e che gli stessi sono trasversali tra più Assessorati (Cultura e Turismo; Politiche giovanili; Periferie; sport) e che i singoli Assessorati continueranno ad organizzare le proprie iniziative (compreso l’Assessorato che a me fa capo), si tratta di coordinare gli eventi stessi, proposti anche da soggetti esterni (ad oggi quasi 370). PubliA: partendo da due manifestazioni già in essere e condivise (Festival e Corde dell’Anima)verrà formata una cabina di regia (nella quale, per il Comune, siederà l’Assessore alla Cultura e Turismo) per mettere a frutto e a sistema le rispettive competenze. In particolare, per PubliA, la comunicazione e promozione e ricerca sponsor.

    • NO ABC

      PubliA=La Provincia=Libera=Piva

      Almeno ammettete che siete stati “obbligati” a collaborare con PubliA per evidenti motivi si scuderia!

  • kunta

    il problema non è l’organizzazione o meno degli eventi, il problema sta nell’inopportunità di collaborazione direttamente con il quotidiano locale per il tramite dell’agenzia di pubblicità.
    E’ chiaro a tutti il legame della giunta Perri con lo sponsor Libera Agricoltori, e fin qui nulla da dire in quanto tutti i poteri appoggiano i loro candidati (a destra come a sinistra). Ma è proprio per questo motivo che, per motivi di trasparenza e di opportunità, certe collaborazioni dovrebbero essere evitate.

    saluti,

  • irene debona

    Per completezza di informazioni, voglio ricordare che la Legge sul federalismo ha individuato, tra gli atti non fondamentali dei Comuni: cultura, turismo, sport, politiche giovanili e commercio. Questo significa che la “mission” dei Comuni, che nel passato si occupavano di tutto, è COMPLETAMENTE e SOSTANZIALMENTE cambiata.
    Detto questo, il ruolo del Comune sarà sempre più quello di “facilitatore” di iniziative di soggetti privati (soprattutto negli ambiti sopra ricordati)e saranno sempre più auspicabili le collaborazioni e sinergie. Mi auguro, quindi, che altre proposte di qualità e a vantaggio della comunità in cui viviamo (come quelle avanzate da PubliA ma anche dalla Fondazione Arvedi Buschini così come dalla Fondazione Teatro Ponchielli, Teatro Filo; Giovedì d’Estate con Ascom e Botteghe del centro così come da Scivac veterinari; Consorzio Navigare l’Adda, ecc. ecc. per toccare agli ambiti) possano provenire anche da altri soggetti privati.
    Come Amministrazione comunale, però, potremmo anche decidere di non organizzare più alcun tipo di iniziativa culturale/turistica, lasciandole completamente al libero mercato (visto che la Legge stessa va in questa direzione). Sono scelte: noi, per ora, abbiamo scelto la collaborazione pubblico/privato.
    Chi ha dubbi o perplessità non esiti a contattarmi assessore.debona@comune.cremona.it
    Buona giornata a tutti

  • mario

    Il sig. Zaffanella
    farebbe bene a rispondere QUI alle domande che gli sono state poste.
    Il suo curriculum e la sua attuale competenza o occupazione ci dovrà tranquillizzare.
    e RISPONDA ANCHE alla Debona, che la fa lunga, ma non mi sembra intenzionata a mollare l’osso.

  • MARIO

    Il solito ossimoro : silenzio assordante di zaffanella………!