Commenta

Pullman, auto, ospitalità, gruppi Centinaia di cremonesi parteciperanno all'incontro mondiale delle famiglie A Cremona pellegrini dall'est

Papa

Saranno diverse centinaia i cremonesi che parteciperanno al VII incontro mondiale delle famiglie. In particolare le presenze riguarderanno gli eventi con il Santo Padre. Difficile fare stime precise, visto che vi sono ancora dei posti disponibili. Sembra comunque che – almeno per i gruppi – le preferenze siano per la serata delle testimonianze. Diverse le modalità di partecipazione: pur non mancando nuclei familiari e gruppi che raggiungeranno Bresso in autonomia, la maggior parte dei partecipanti utilizzerà mezzi predisposti a livello zonale o parrocchiale.

Per la serata del 2 giugno hanno proposto la trasferta le zone pastorali I, III, V e IX (5 pullman); altre comitive partiranno da Mozzanica, Brignano, Cassano d’Adda (2 pullman), Pizzighettone, S. Sebastiano in Cremona e Pieve San Giacomo, oltre ai 3 mezzi predisposti dall’agenzia turistica diocesana ProfiloTours. Per tutti il rientro è previsto nella nottata, passando il testimone ai bus in partenza all’alba: gli altri 2 pullman organizzati dalle zone III e IX cui si aggiungeranno i 2 della ProfiloTours e quelli da Pieve d’Olmi, Fontanella, Brignano, Casirate d’Adda e Cassano. Tre i mezzi in partenza dalla cittadina milanese, uno dei quali con la locale comunità neocatecumenale che a Bresso, al termine della Messa, insieme al gruppo neocatecumenale di S. Ilario in Cremona (2 pullman), vivrà il momento comunitario internazionale presieduto da Kiko Arguello con il mandato alle famiglie missionarie.

Anche la Fraternità di CL parteciperà all’evento: ai 4 pullman prenotati (2 per la veglia e altrettanti per la Messa) saranno da aggiungere le numerose famiglie del Movimento che andranno al Family in auto. In viaggio verso Milano anche l’associazione Famiglia Buona Novella.

Per l’Azione Cattolica – che come altri gruppi ecclesiali ha invitato i propri aderenti a seguire le proposte parrocchiali o zonali – l’incontro con il Papa sarà anticipato da un momento associativo a carattere internazionale la mattina del 2 giugno presso l’Istituto delle Suore di Maria Consolatrice, a Milano, sul tema «Vivere la festa, abitare il mondo».

Altro capitolo riguarda la presenza di cremonesi a Milano nella veste di volontari: in tutto 25 coloro che – giovani o meno giovani – hanno offerto la propria disponibilità: i gruppi più consistenti da Cassano (10) e Brignano (3).

In diocesi, inoltre, più di 50 famiglie si sono rese disponibili per l’ospitalità di oltre 150 pellegrini. Per lo più nell’area bergamasco–milanese: Caravaggio, Masano e Brignano accoglieranno 60/70 spagnoli. Altre 85 persone arriveranno a Cassano: cuore dell’organizzazione, affidata a Scout e Masci, sarà l’oratorio Don Bosco; previsti momenti di incontro e festa, con visite turistiche e saluto ufficiale del sindaco. Cremona aprirà le proprie porte ai pellegrini dell’Est Europa grazie al gemellaggio stabilito dalla comunità neocatecumenale di S. Ilario.

Da segnalare, infine, la partecipazione di un gruppo della zona I, nel pomeriggio di giovedì 31 maggio, al convegno «Progetto di vita dei giovani e futuro del lavoro» a Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti