Commenta

Congresso Acli: Bruno Tagliati consigliere nazionale

acli-cremonese

Al congresso nazionale delle Acli, svoltosi a Roma dal 3 al 6 maggio, grande soddisfazione dei delegati cremonesi Roberto Oliva, Luigi Vezzosi, Mauro Platè e del presidente provinciale Bruno Alessio Tagliati. Nelle votazioni a scrutinio segreto per il rinnovo del consiglio nazionale, Tagliati ha conseguito un importante risultato personale con l’elezione a consigliere nazionale, insieme alla riconferma del dirigente Michele Rizzi, cremonese. Il 24esimo congresso romano, che ha riconfermato alla guida dell’associazione cristiana il presidente Andrea Olivero, si è concluso con importanti impegni . No a disimpegno, sfiducia e antipolitica. Attraverso l’aggregazione e la partecipazione dei cittadini “è possibile cambiare il paese”. “Il nostro riformismo deve essere animato dalla convinzione e dalla speranza che attraverso l’impegno e la partecipazione il cambiamento è possibile”, ha detto Olivero, che ha rivendicato la “vocazione popolare” dell’associazione, “che sta dalla parte della gente perché tra la gente è radicata”. “La nostra funzione”, ha aggiunto il presidente delle Acli, “non è solo quella dell’assistenza, ma della promozione della dignità di ciascuno, dell’aggregazione e dell’accompagnamento delle persone in un processo di consapevolezza e responsabilità”. “Aggregare le persone”, ha concluso, “significa non lasciarle sole con i loro problemi: offrire la speranza che ci può essere una risposta sociale e politica alle loro difficoltà”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti