11 Commenti

Arriva il caldo, treni 'nuovi' come forni

Caldo sui treni

Con i primi caldi arrivano anche quei disagi quasi ‘tipici’ della stagione per i pendolari della linea ferroviaria Mantova-Cremona-Milano. Il problema è che arrivano con i treni ‘nuovi’, ovvero quelli restaurati, che uno dopo l’altro sono stati assegnati alla tratta. Molte segnalazioni di cittadini lamentano viaggi in queste condizioni negli ultimi giorni, con assenza di aria condizionata. Assenza alla quale si aggiungono quei tessuti dei sedili che non ‘aiutano’ ad affrontare il tragitto senza patire ancora di più le temperature registrate. Altre volte il problema risulta opposto: aria addirittura gelida all’interno delle carrozze. Discussioni infuriano su Facebook e altri social network. La domanda che qualcuno si fa è legittima: che estate si profila per i pendolari?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Federico

    Ma che sorpresa! Nessuno se lo sarebbe mai aspettato.
    Abbiamo cambiato dei treni nuovi per dei treni vecchi con meno posti e gli stessi problemi.
    Un plauso a chi ha voluto il cambiamento.

    • chiara

      io me la prendo con chi fornisce il servizio e prende i soldi del biglietto

    • Pietro

      esatto, esatto, esatto.
      Ok, i Vivalto non erano caldissimi d’inverno, ma l’aria condizionata in genere funzionava d’estate.
      Così abbiamo fatto un bell’inverno al freddo e adesso una bell’estate a crepare di caldo.

      Mi brucia ancora quel “Vittoria dei pendolari: via i Vivalto” vittoria? dei pendolari?

      • Federico

        La vittoria è stata solo di Trenord.
        Già pensare di potere risolvere i problemi della nostra linea cambiando solo i treni è una cosa ridicola. I problemi sono a livello di infrastruttura, di guasti ai passaggi a livello e agli impianti che permettono la circolazione dei treni, e infine di treni.
        Se si ghiacciano gli scambi, se ci sono problemi alla linea, se un passaggio a livello non si chiude arrivava in ritardo il Vivalto, ma sicuramente arriverà in ritardo anche il ‘nuovo’ treno.
        Il guasto al treno può capitare sempre, e indipendentemente dal tipo di treno. Semmai si poteva chiedere una maggiore manutenzione.
        In sostanza adesso si hanno treni più vecchi, con gli stessi problemi, la linea ha gli stessi problemi, i treni hanno meno posti a sedere.
        Sinceramente non vedo proprio una vittoria per i pendolari.

        • Davide

          Esattamente! rischiavate di prendere quelli nuovi di vivalto che arriveranno da giugno, della seconda fornitura se solo qualcuno non avesse firmato l’accordo per sti rottami….

  • MARIO

    Quelli che li hanno messi in funzione se ne guarderanno bene dal viaggiare su questi treni.
    Chi sono ????

  • jaco

    grazie trenord

  • Davide

    Ieri e l’altro ieri mi sono seduto in una carrozza, del treno nuovo/vecchio, col clima a palla (avevamo quasi freddo).
    Inoltre sulla carrozza dell’altro ieri pioveva, dalle luci, la condensa del condizionatore.

  • st jimmy

    Non si riesce a capire se la dirigenza di Trenord sia costituita da una massa di incapaci o da un’aggregazione di ladri approfittatori.
    Io propendo per la seconda.
    In ogni caso questa gente meriterebbe di ritrovarsi senza lavoro, anzichè con le tasche piene di denaro.
    Anzi peggio, meriterebbe di finire a fare il pendolare sulla Milano-Mantova, che tortura peggiore non esiste.

  • Pendolante

    Il discorso è molto semplice: tutto, prima o poi, si rompe. Se è costruito male lo farà anche prima. Se poi la manutenzione è scarsa e/o incompetente…

    Vengono da pensare parecchie cose, in merito alla gestione delle ferrovie, ma si rischia di sfociare nel turpiloquio e preferisco moderarmi.

    Basterà dire che un simile servizio (PESSIMO, ahimè, come sempre), associato ai recenti aumenti di quasi il 25% del prezzo dei biglietti, rispetto all’anno precedente, dà l’idea di essere veramente presi per il… naso, oltre che per un’altra famosa parte anatomica!

  • Davide

    avete voluto sti rottami? vi tenevate il vivalto col climatizzatore andava quasi perfettamente e poche vetture lo avevano guasto…