4 Commenti

Rideterminati gli stipendi di sindaco e assessori, tagli a partire dal mese di maggio

stipendi-rideterminati-giunta

Rideterminati a partire dal mese di maggio i compensi mensili della Giunta. 4.734 euro lordi al sindaco Oreste Perri, 3.550,50 euro al vicesindaco Carlo Malvezzi, 2840,40 euro ad ogni assessore. La riduzione dopo che Anci e Lega Autonomie locali, citando il pronunciamento della Corte dei Conti del 12 gennaio, hanno sostenuto l’adeguamento normativo, annullando il ripristino del 7% sugli stipendi approvato dall’Amministrazione a dicembre e riportando la situazione pagamenti al 2005 (leggi l’articolo).
“Nel Comune di Cremona – si legge nella determinazione del Settore Economico Finanziario -, l’indennità definita per legge, dopo la decurtazione del 10% imposta dalla Legge finanziaria del 2006, è stata incrementata una sola volta del 22% nel 2007 con deliberazione della Giunta comunale del 28 dicembre 2006 (confermata nel 2008)”.
“La liquidazione dei nuovi compensi avverrà a partire dal mese di maggio – conclude la determina -. Il recupero delle somme arretrate (l’importo percepito in più dal 12 gennaio alla data di riduzione, ndr) avverrà entro la fine del presente mandato e secondo modalità concordate con ciascun Amministratore interessato dal presente provvedimento. La spesa è di 494.515,60 è finanziata con stanziamenti di Bilancio 2012. Si attesta che è stato preventivamente accertato che il programma dei pagamenti conseguenti la presente determinazione sono compatibili con i relativi stanziamenti di bilancio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sandra

    Il risparmio e’ irrisorio. Preferisco Sindaco e assessori a tempo pieno meglio retribuiti che una pletora di dirigenti strapagati e personale doppio o triplo rispetto alle effettive necessita’.

    • Filippo Regonati

      sei un dipendente del Comune di Cremona per affermare che il personale è doppio o triplo?
      Come al solito si fanno affermazioni senza conoscere la situazione reale ma solo basandosi su percezioni e “sentito dire”, è vero che in alcuni casi ci sono alcuni dipendenti di troppo ma non generalizziamo perche in alcuni settori ,anche importanti, del Comune di Cremona c’è carenza di personale.
      Il problema reale che porta a certe conclusioni affrettate è causato da una gestione del personale ,purtroppo, basata ancora oggi sui favoritismi ed amicizie e non sul merito.

      • MARIO

        ragione in più per cominciare dall’alto( si fa per dire) !!

  • Caro Filippo, capisco bene, da ex pubblico, il fastidio d’essere additati continuamente, noi pesci piccoli, come primi responsabili dello sfascio della pubblica amministrazione. Però eviterei giudizi trancianti tipici degli Ascomiti di Cremona: del commercio parliamo solo noi. Finirebbe sul nascere ogni possibilità di confronto. Sei d’accordo?