Un commento

Litigio con due egiziani, autista bus spruzza spray urticante

Spray al peperoncino

Intervento dell’ambulanza per dello spray al peperoncino spruzzato negli occhi di due egiziani di 26 e 32 anni dall’autista di un bus, che intimidito ha cercato di difendersi. E’ accaduto oggi ad Annicco, alla fermata piazza Libertà, attorno alle 14,30. Un diverbio è scoppiato quando l’autista ha chiesto ai nordafricani di mostrare i biglietti (capita che vengano timbrati più volte e ovviamente questo non è consentito). I due sembrano essersela presa per la scrupolosità dell’uomo alla guida del bus (che in quel momento trasportava molti studenti) e il litigio è divenuto acceso. Ancora non è chiara l’esatta dinamica. L’autista, intimidito, forse addirittura aggredito, ha deciso di difendersi utilizzando dello spray urticante. I carabinieri della vicina stazione di Soresina sono intervenuti sul posto, assieme al soccorso medico che ha trasportato in ospedale i due egiziani (in poco tempo le loro condizioni sono tornate alla normalità dopo il bruciore). Proprio il comandante dell’Arma soresinese, il maresciallo Luigi Illustre si trovava poco distante e notato il caos si è attivato direttamente. In corso verifiche per fare chiarezza sull’accaduto. Un autista era stato aggredito proprio alla stessa fermata a gennaio (leggi l’articolo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • enrico

    Ci manca pure che l’autista debba pagargli le spese mediche a quei due “esempi d’integrazione culturale”