Commenta

Omicidio di Castelvetro, chiesto l'ergastolo per Giovanni Badalotti

Omicidio-Castelvetro

Sopra, Badalotti con il cadavere di Stella Paroni caricato su una carriola

Giovanni Badalotti

Il pm del tribunale di Piacenza Antonio Colonna ha chiesto l’ergastolo per Giovanni Badalotti, 43 anni, accusato di aver ucciso la sua vicina di casa Stella Paroni, 90 anni, dopo aver cercato di violentarla. Il fatto risale al 20 marzo del 2011 a Castelvetro Piacentino. La donna era stata gettata brutalmente dal terzo piano della sua abitazione in via Aldo Moro. Poi il corpo, caricato su una carriola, era stato gettato vicino alla discarica. Per il pm, che ha chiesto l’ergastolo più un periodo di libertà vigilata, quello di Stella Paroni è stato un “omicidio efferato”. La pena, però, potrebbe essere ridotta a 30 anni, in considerazione del rito abbreviato che prevede lo sconto di un terzo della pena. Badalotti deve rispondere delle accuse di omicidio volontario premeditato, tentata violenza sessuale e occultamento di cadavere.

Stella Paroni

Il 43enne, tutt’ora rinchiuso in carcere, era stato sottoposto a perizia psichiatrica e i medici lo avevano giudicato in grado di intendere e di volere al momento del fatto. Giovedì prossimo la parola passerà alla difesa, rappresentata dagli avvocati Mauro Pontini e Lorena Marchini, poi le parti civili in rappresentanza della sorella di Stella Paroni e del figlio dell’anziana, assistiti dai legali Elena Faccini, Gianluca Pasquali e Sisto Salotti. Per giovedì è prevista anche la sentenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti